Un commento

Un'idea per salvare Stradivari
dai vandali: farlo 'sedere'
al balcone di casa

La statua dello Stradivari seduto, uno dei simboli di Cremona, è stato molto spesso nel mirino di vandali e in particolare è quel ricciolo del violino ad essere stato spezzato più volte, da quando la statua è stata posizionata in corso Garibaldi davanti alla sua casa. Ma una soluzione ci sarebbe per evitare che il povero Stradivari venga di nuovo danneggiato e non si parla di telecamere, ma semplicemente di posizionare la statua sul balcone della sua casa. La proposta arriva da un consigliere di minoranza della lista Obiettivo Cremona con Perri, Luigi Amore. Il politico è appena stato a Napoli e anche lì si ricorda Totò attraverso una statua: il principe troneggia sul balcone di via Toledo a pochi passi dal municipio in centro. Prendendo spunto proprio da Totò, il politico ha lanciato la sua proposta. Lì sul suo balcone, Stradivari sarebbe al riparo da altri atti vandalici. La statua era stata curata amorevolmente da un liutaio che aveva ricostruito il ricciolo in legno, il settore Rigenerazione Urbana del Comune aveva fatto dipingere in grigio la riparazione per uniformarla al resto della statua. Gesto apprezzato, ma pochi giorni dopo il ricciolo era stato di nuovo preso d’assalto dai vandali. Insomma alla Totò potremmo dire che “Signori si nasce, cretini si muore”.

Sgal

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Simone

    Riusciranno a romperlo pure lassù!