Commenta

Crollo di calcinacci in via
Lungastretta. Messe le
transenne. Rabbia residenti

calcinacci-evi

Ancora una caduta di calcinacci in via Lungastretta, traversa di via Giordano. L’allarme è stato lanciato da alcuni passanti che hanno visto cadere pezzi di intonaco dall’immobile sotto sequestro giudiziario che costeggia buona parte della strada. Una costruzione fatiscente e priva di manutenzione da oltre 15 anni. Non è la prima volta che da via Lungastretta cadono calcinacci. E questa sera è successo ancora. Il problema della tenuta strutturale dell’edificio, infatti, è tutt’altro che risolto, risultando ancora sotto sequestro e quindi inaccessibile. Verso le 20,30 di questa sera c’è stato l’intervento dei vigili del fuoco e dei vigili urbani che hanno transennato l’area. Nella via è consentito il transito ai residenti delle abitazioni vicine e alle auto, e per fortuna anche questa volta nessuno è stato colpito. “Abbiamo segnalato più volte il problema”, ha commentato seccato uno dei residenti, “ma non è mai stato fatto nulla. Deve succedere qualcosa di grave per far risolvere la questione?”. A luglio 2000 il Comune aveva emesso un’ordinanza contingibile ed urgente al proprietario affinchè procedesse immediatamente a fare eseguire le opportune verifiche statiche, nonché gli interventi di messa in sicurezza necessari a garantire la pubblica incolumità. L’ordine era stato eseguito solo in misura parziale e ne era stata informata l’autorità giudiziaria. Di conseguenza l’anno dopo l’edificio era stato posto sotto sequestro giudiziale da parte della procura.  Il Comune ha provveduto d’ufficio all’esecuzione degli interventi di messa in sicurezza anticipandone le spese, realizzando la palizzata che ostruiva quasi tutta la stretta carreggiata della strada. Ma il degrado del complesso non arretra.

Sara Pizzorni

lungastretta1

lungastretta

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti