2 Commenti

Rubano pannelli fotovoltaici
da 20.000 euro in un campo
di Pescarolo. Tre arresti

I carabinieri di Cremona, al termine delle indagini su un furto di 4 pannelli fotovoltaici (moduli inverter) rubati la scorsa notte in un campo di Pescarolo, hanno arrestato tre marocchini: H.A., 41 anni, M.E.H., 39 anni e E.K.N., di 43, tutti residenti nel bresciano in valle Camonica. I tre sono stati sorpresi poco dopo con la refurtiva mentre si stavano allontanando a bordo di una Fiat Marea. L’allarme presente nel campo fotovoltaico collegato con il 112 ha fatto scattare le ricerche del veicolo su cui erano stati caricati i quattro inverter del valore di 20.000 euro e ripreso da una telecamera installata sul posto. La direzione di fuga, verso il bresciano, è stata subito percorsa a forte velocità dall’equipaggio del Nucleo Radiomobile, riuscito a raggiungere l’auto che per via dell’ingombrante e pesante carico procedeva a bassa velocità. Una volta bloccato il veicolo, i tre occupanti non hanno opposto resistenza e la refurtiva è stata subito recuperata e restituita al titolare dell’impianto fotovoltaico. Questa mattina i tre arrestati sono stati processati per direttissima. Il giudice ha convalidato l’arresto e sottoposto i marocchini agli arresti domiciliari. L’udienza è stata rinviata in quanto i difensori hanno chiesto i termini a difesa.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Dott. Landi Roberto

    Neanche se arrestai sul fatto restano un minuto in carcere. Vergogna senza fine

  • paolo

    Ma toh… tre “risorse”…………..