Commenta

I prodotti alimentari
trainano la crescita
dell'export cremonese

In Lombardia l’ultimo trimestre del 2016 registra una ripresa delle esportazioni (+1,9% tendenziale) ed una leggera crescita delle importazioni (+0,5%) e la provincia di Cremona fa registrare un aumento importante per l’export. Secondo un’elaborazione di Unioncamere il 2016 lombardo è stato un anno complessivamente positivo, anche se significativamente più debole rispetto al 2015, con il valore delle esportazioni cresciuto dello 0,8%, contro il +1,6% dello scorso anno. Segno negativo, invece, per le importazioni (-1,3%) nonostante il recupero finale. Sul territorio cremonese “il 2016 registra un sensibile incremento delle esportazioni della provincia di Cremona (+2,8%)”. “A fronte di risultati negativi per le principali tipologie di prodotto esportate dalla provincia, e cioè metalli di base e prodotti in metallo (-1%) e macchine e apparecchi n.c.a. (-6%), si rilevano – si legge – buoni risultati per: prodotti alimentari (+12%); sostanze e prodotti chimici (+11%); prodotti tessili, abbigliamento e accessori (+13%); apparecchi elettrici (+10%)”.

© Riproduzione riservata
Tags
Commenti