Commenta

Sotto la pioggia
un successo il 51°
“Circuito del Porto”

Foto Sessa

Una volata a ranghi compatti ha regalato il successo al bresciano di Lonato  Imerio Cima nel  51° Circuito del Porto” Trofeo Arvedi  di ciclismo (praticamente una sfida mondiale per velocisti)   organizzato impeccabilmente dal CC Cremonese 1891 del presidente Rossano Grazioli riservato ai team Continental UCI.   La gara è stata a lungo condizionata da una costante pioggia battente che ha cessato solo a circa 50 km dalla fine. Nel sesto giro si staccava dal  grosso plotone un drappello di 16 unità che arrivava a guadagnare sino a 3 minuti di vantaggio  poi, dopo altre tre tornate,  veniva cresciuto da altri sette corridori.  Quando il gruppo si stava ricompattando  trovavano il contro-attacco  Simone Viero  (Zalf Euomobil) ed Alessandro Petiti (Overall Cycling) che collaborando vicendevolmente acquisivano circa un minuto di vantaggio.  Ad un giro e mezzo dall’epilogo forava Petitti e si arrendeva ed il compagno di fuga  poco dopo veniva agganciato dal gruppo. Stoccata per la sorpresa  di  Alessandro Pessot (Team Friuli)  che racimola  10 secondi di margine ma nell’ultima tornata a Cavatigozi  il gruppo era tutt’uno . Scaldano le ruote  gli specialisti della velocità, in particolare del team Colpack  per il classico arrivo in volata a ranghi compatti. Sul lunghissimo rettilineo del Viale Po  grande movimento e tagliava per primo il traguardo  Cima (ottimo il lavoro del fratello Damiano)  davanti a Giovanni Lonardi (Bottoli Zardini) e Michael Bresciani (Zalf Euromobil) . Cima è alla sua prima vittoria stagionale ma nel 2016 è arrivato sul podio nella prestigiosa corsa di Stagno Lombardo ed è già stato vincitore nella Coppa Dondeo.

Marco Ravara

 

© Riproduzione riservata
Tags
Commenti