Commenta

Laurea honoris causa
in Musicologia a Paolo Conte
La cerimonia al Ponchielli

foto Sessa

Una cerimonia solenne e ricca di pathos quella che ha accompagnato la consegna della laurea magistrale honoris causa in Musicologia al celebre artista Paolo Conte, svoltasi sul palco del Teatro Ponchielli di Cremona alla presenza di tutte le autorità cittadine.

Una delle figure più autorevoli nel panorama artistico italiano: così il magnifico rettore dell’università, Fabio Rugge, ha definito Conte nel suo discorso di apertura. “Un riconoscimento dovuto a uno straordinario protagonista della vita artistica e culturale del nostro Paese” ha detto il professor Rugge. “Il mio auspicio è che quello di oggi non sia semplicemente il riconoscimento a un grande artista ma anche l’impegno, da parte del nostro ateneo, a riconoscere la canzone italiana d’autore come una parte importante della cultura musicale. L’unico ateneo italiano con un dipartimento di musicologia, del resto, ha l’obbligo di valorizzare la musica”.

Quella di conte è la terza laurea honoris causa che viene conferita dalla facoltà di Musicologia, con una cadenza decennale: prima era toccata a Muti e a Gardiner.

Dopo il rettore è intervenuto il professor Stefano La Via, che ha letto la laudatio di Paolo Conte. “Non poteva mancare un simile riconoscimento in ambito musicale a un artista come Conte, a cui chiediamo scusa per il palese ritardo con cui ci siamo arrivati. Paolo Conte è una delle personalità più importanti nel panorama della canzone d’autore italiana e internazionale del nostro tempo. Pianista-compositore-cantante di prevalente formazione jazz, polistrumentista, nonché pittore e artista multimediale, sin dagli anni Cinquanta ha affiancato alla professione di avvocat un’intensa attività musicale, esecutiva e creativa. Conte non ha mai smesso di sperimentare nuove soluzioni formali ed espressive contribuendo forse più di ogni altro autore a elevare la qualità poetico-musicale della canzone italiana. L’attuale proposta di conferimento di laurea magistrale honoris causa in Musicologia intende riconoscere, anche in ambito accademico, l’importanza primaria dell’aspetto musicale sia nel processo creativo contiano, sia nella formazione ed evoluzione stessa del suo complessivo canzoniere”.

lb

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti