Commenta

Nuoto sincronizzato: dal
Comune grande disponibilità
verso noi genitori

Lettera scritta da Fernando Altobello

Buongiorno,

in qualità di genitore di una delle 90 ragazze del nuoto sincro di Cremona e promotore dell’incontro avvenuto in Comune alla presenza dell’Assessore Platè e dei Responsabili di zone della S.M., mi sento in dovere di dissociarmi da quanto è stato scritto in merito al fatto che l’Amministrazione mostri il totale disinteresse alla problematica.

Posso confermare che l’Assessore Platè è stato disponibilissimo a convocare e poi presiedere, in data 25.09.2017, l’incontro chiarificatori avvenuto nel Palazzo Comunale ed ha condiviso con noi genitori la necessità di individuare dei genitori referenti per ogni categoria del nuoto sincro che potessero poi far portavoce dell’evolversi della programmazione sportiva. Infatti il sottoscritto, portavoce della categorie ragazze e juniores (circa 20 persone) ha sempre tenuto contatti con il Responsabile di S.M. nella persona del Sig. Francesco Carbonara, il quale ha mostrato disponibilità ed impegno nel sostenere il nuoto sincro.

Ero stato avvisato della riunione di sabato 7 ottobre in cui i vertici di S.M. dovevano incontrarsi per selezionare degli istruttori. Successivamente sono stato informato che avevano trovato solamente un istruttore disponibile per avviare l’attività sportiva delle atlete più piccole, mentre per le altre categorie c’era ancora da lavorare. Nel contempo mi è stata confermata la disponibilità, che il sottoscritto ha partecipato agli altri genitori, di attivare un corso di nuoto di “mantenimento” per le atlete più grandi e si impegnavano, qualora ci sarebbe stata la disponibilità di alcune ragazze maggiorenni, di procedere all’attivazione di un corso di formazione per istruttore di nuoto per poi arrivare al brevetto di istruttore nuoto sincro.

Di questi ultimi argomenti ne abbiamo discusso oggi alle 15.30, presso la Piscina Comunale e nel contempo il Sig. Carbonara mi hanno confermato che hanno individuato due istruttori di nuoto sincro disponibili ad un incontrarsi domani per definire gli orari della futura programmazione sincro. Questo è dimostrazione di impegno e volontà, da parte della S.M, dei suoi collaboratori e dell’Assessore Platè, nel risolvere la problematica emersa negli ultimi giorni.

Fernando Altobello

© Riproduzione riservata
Commenti