Commenta

Vanoli, prima vittoria
Pistoia battuta
al Palaradi 92-77

Fotoservizio Sessa

I tifosi della Vanoli Cremona, sia durante la settimana che nel corso del match, hanno chiesto ai giocatori un immediato riscatto dopo la scialba prestazione a Desio contro Cantù ed hanno avuto la risposta positiva. Per tutta risposta, la compagine di coach Sacchetti si è imposta al palaradi sulla The Fleex Pistoia per 92-77.

Ottimo inizio di match per Darius Johnson odom che nonostante una tribolata settimana di allenamento alle spalle diventa un rebus per la difesa toscana che non riesce a contrastarlo. Egli infila in soli tre minuti 11 punti dei 13 realizzati dai suoi contro i 6 degli ospiti. Cremona come è nello stile tattico di coach Sacchetti va al tiro rapidamente e la The Fleex acquisisce più ritmo nel gioco e o un parziale di 8-2 si porta a meno 3 al 6’ sul 17-14.

Il coach di casa cambia praticamente quintetto in campo ed è l’esperto Drake Diener a mettersi in luce portando avanti i suoi 25-18 ed una pregevole azione da tre punti di Ricci fissa il parziale al 10’ 31-18. Le due compagini si assomigliano molto in fatto di transizione con Cremona che la esegue meglio sul piano tattico. Sono l’americano Bond e l’ex Vanoli Gaspardo a tenere in corsa i pistoiesi sul 39-26 al 15’. Gli dà supporto Kennedy che trova varchi nella difesa cremonese ed il punteggio al 17’ è 39-34. Ci pensano Drake Diener (4 su 4 al tiro) e Johnson Odom a dare fiato e chiudere all’intervallo 47-40. Al rientro dagli spogliatoi Moore in cabina di regia distribuisce assist in attacco e gli ospiti si portano 47-45. E’ parità con una tripla di Mian al 23’ 50-50. Le due squadre ribattono colpo su colpo. Coach Esposito si arrabbia molto in un time-out quando la Vanoli prova a scappare sul 56-52 ma non ha gli effetti sperati perché i biancoazzurri con la regia di Travis Diener e le realizzazioni del cugino Drake allungano il margine di stacco a più 10 sul 68-58 al 28’. Al 30’ 72-60 con Pistoia che perde ben 18 palloni (solo 9 dalla vanoli).

Gli ospiti perdono il controllo dal match con Cremona che affonda il colpo aumentando la velocità e colpendo la retina avversaria 79-60 al 32’. La Vanoli rallenta la manovra ma l’aumenta Pistoia che , approfittando degli errori dei locali, si porta 83-72 al 37’. Il rientro sul parquet di Johnson-Odom rimette le cose a posto 88-72 al 38’. Titoli di coda. Per la Vanoli   34 punti di Johson Odom che ha fatto il gap importante e 17 per Drake Diener. A corrente alternata Sims per Pistoia 25 palloni persi , troppi!. Ora per il sodalizio del presidene AldoVanoli doppia trasferta a Venezia e Pesaro.

Marco Ravara

© Riproduzione riservata
Commenti