Commenta

La Pomì cade anche
con Scandicci:
sconfitta 3-0

Savino del Bene Scandicci – Vbc Pomì Casalmaggiore 3-0 (25-18 / 25-20 / 25-19)

Savino del Bene: Carlini 4, Bianchini 9, Adenizia 10, Merlo (L), Papa, Haak 19, Arrighetti 3, De La Cruz 8. Non entrate: Samadova, Di Iulio, Mancini, Bosetti, Ferrara. All. Parisi-Bendandi.

VBC Pomì: Cyr 1, Napodano, Sirressi (L), Guiggi 9, Zeng 2, Pavan 7, Starcevic 5, Guerra 10, Zago 4, Stevanovic 6, Rondon. Non entrate: Lo Bianco, Zambelli. All. Abbondanza-Lucchi.

L’anticipo della seconda giornata della Samsung Galaxy Volley Cup Serie A1 Femminile si conclude per la Pomì con una sconfitta per 3-0 contro la Savino del Bene Scandicci al Mandela Forum di Firenze, palazzetto amico straordinariamente della squadra toscana.

La Pomì inizia la gara con un ace di Martina Guiggi, ma un mani fuori su fast di Adenizia rimette tutto in parità 1-1. La Savino però spinge molto con i colpi di Adeniza, Haak e De la Cruz, coach Abbondanza preferisce togliere Rondon e far esordire la canadese Cyr: 7-1 Savino del Bene Scandicci. Bel muro di Stevanovic che blocca l’attacco di Bianchini: 8-3 Scandicci. Lunghissimo scambio concluso da Sarah Pavan con alcune belle scelte di Cyr: 11-17 Savino. Le toscane continuano a spingere così coach Abbondanza chiede un altro time out sul 14-7 Scandicci. Coach Abbondanza vede un tocco del muro toscano su attacco di Guerra fischiato out: video check vinto, e si va sul 14-8. Proprio Guerra nel punto successivo mette a terra un ace accorciando le distanze 14-9. Altro ace di Martina Guiggi che riporta la Pomì a -3: 15-12 e coach Parisi preferisce chiamare time out. La Pomì prova a tenere ma Haak soinge e mette a terra il pallone del 21-15. Successivo punto ancora della svedese, così coach Abbondanza preferisce reinserire Rondon al posto di Cyr. Marika Bianchini chiude il set con una diagonale 25-18 . Top Scorer: Haak 8, Guiggi e Pavan 4.

La Pomì prova da subito a rimanere attaccata alla frazione, ma è il set di Marika Bianchini che piega le mani del muro rosa due volte consecutive: 7-3 Scandicci e time out Pomì. Starcevic costringe il muro toscano a mandare la palla sull’asticella siglando il punto numero 5 rosa, che diventano 6 nella battuta successiva con un ace di Pavan: 8-6 Savino, Pomì a -2. Primo punto nel campionato italiano per Megan Cyr che mette a terra una prima intenzione che fa 9-8, Pomì a -1. Guerra piega le mani del muro e tiene la Pomì ancora lì attaccata: 10-9. E’ ancora Guerra a mettere a terra il pallone, stavolta quello della parità 11-11. Bel salvataggio di Guerra e Starcevic mette a terra il pallone del sorpasso: 13-12 Pomì! Ma Guerra non resta lì a guardare: ace della schiacciatrice veneta e la Pomì passa avanti di 2 punti, 14-12 e coach Parisi chiama time out. Scandicci però non molla, si riporta avanti e un muro di Arrighetti fa propendere coach Abbondanza al time out: 18-15 Savino del Bene. Coach Abbondanza inverte la diagonale facendo entrare Rondon e Zeng per Pavan e Cyr ed ecco arrivare il primo punto di una cinese dopo il 2009: Chunlei Zeng mette a terra il 17esimo punto Pomì, 20-17 avanti Savino. Arriva l’ace anche di Jovana Stevanovic: 24-19 Savino. Ma è un errore in battuta di Stevanovic a chiudere il set 25-20. Top Scorer: Bianchini 5, Guerra 5.

La terza frazione inizia con un ace di Anastasia Guerra seguito da un errore di Haak: Pomì avanti 2-0. Scandicci ricomincia a spingere con Haak e si porta sul 7-3, coach Abbondanza preferisce far entrare Zago al posto di Pavan. Stevanovic tenta un salvataggio in extremis fuori dal campo ma non riesce ad evitare il 10-3 Scandicci: coach Abbondanza chiama time out. Il tecnico cesenate decide anche di cambiare Starcevic con la cinese Zeng. Stevanovic alza il muro e blocca un attacco di De La Cruz seguito poi da un ace di Zago che porta i punti della Pomì a 5. Bel muro di Guiggi che blocca un attacco di Arrighetti: 16-9 Scandicci. Zago piega le mani del muro con una diagonale e la Pomì sale a 10. Fast di Guiggi seguita da un muro di Stevanovic: 20-14 Scandicci. Altro ace di Martina Guiggi e la Pomì si porta a -4: 20-16, entra Papa per Bianchini. Zeng chiude una parallela, errore della Savino del Bene e ace di Zago: 22-19 e coach Parisi chiama time out. La Savino dimostra di averne di più e chiude la terza frazione 25-19 e il match per 3-0.

 

© Riproduzione riservata
Commenti