2 Commenti

Tangenti all'ospedale: rinvio
a giudizio per Formigoni. Per
Mariani la competenza è di Cr

Oggi in udienza preliminare a Milano il gup Alessandra Del Corvo ha accolto la richiesta del pm Eugenio Fusco ed ha rinviato a giudizio l’ex governatore Roberto Formigoni, ora senatore di Area Popolare: l’ex direttore generale dell’assessorato alla sanità Carlo Lucchina e l’ex sottosegretario alla presidenza della Regione, Paolo Alli, tutti coinvolti nel procedimento sul presunto giro di tangenti nella sanità lombarda. Il processo si aprirà il prossimo 15 gennaio.

Per l’ex dg dell’ospedale di Cremona Simona Mariani il gup ha accolto la richiesta di incompetenza territoriale formulata dalla difesa durante la scorsa udienza , pertanto la sua posizione è stata trasmessa per competenza territoriale proprio a Cremona.

Formigoni, già condannato a 6 anni per corruzione per il caso Maugeri, è accusato sempre di corruzione per i suoi rapporti con il presunto intermediario ed ex consigliere lombardo Massimo Gianluca Guarischi, al quale sono già stati inflitti 5 anni in appello per il presunto giro di mazzette nella sanità lombarda. L’ex governatore avrebbe ricevuto attraverso Guarischi oltre 400mila euro, tra contanti, vacanze pagate tra il Sudafrica e la Croazia, il noleggio di jet per raggiungere Olbia e di un elicottero per volare a Saint Moritz, barche e “un orologio da uomo in acciaio Bulgari dal valore di 3.530 euro”. Tutto, secondo l’accusa, per garantire un “trattamento preferenziale” alla Hermex Italia dell’imprenditore Giuseppe Lo Presti nelle gare per la fornitura di apparecchiature mediche in alcuni ospedali, dandosi da fare per sbloccare gli stanziamenti regionali nel 2012.

Al centro dell’indagine, in particolare, due forniture “dell’apparecchiatura diagnostica acceleratore lineare ‘Vero’” all’ospedale di Cremona e all’Istituto dei Tumori (quest’ultima non andò in porto).

Per l’accusa, l’allora governatore avrebbe ricevuto nel dettaglio la “somma complessiva di 447.000 euro” suddivisa in un lungo elenco di utilità, come 7mila per festeggiare il Capodanno del 2012 in Sudafrica, 11.900 euro e 17.910 euro per due vacanze in barca in Croazia. Anche il noleggio di aerei privati per andare in Sardegna, in Valtellina e a Saint Moritz, costati rispettivamente 11.880, 8.030 e 6.000 euro. Oltre ad “anticipazioni e pagamenti di spese da parte di Guarischi in suo favore per pranzi e cene in ristoranti”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Sergio Martoni

    Quando arrivera’ la prescrizione?

    • coD77

      Non sia mai, ad una persona così pulita non serve la prescrizione, verrà sicuramente assolto con formula piena…………….
      La gente si lamenta per la microcriminalità ma quando un colletto bianco si intasca i milioni se ne frega.