3 Commenti

Metteva a segno furti nelle
scuole, romeno arrestato
per condanna definitiva

Era tra i responsabili di una serie di furti nelle scuole perpetrati tra le province di Cremona e Piacenza ed era stato fermato insieme ad altri tre connazionali, tutti rumeni, nell’ambito dell’operazione Scuole Sicure, indagine svolta dai Carabinieri di Cremona. Ora nei confronti di E.V.M.V., nato in Romania, 27 anni, è giunto l’ordine di esecuzione per la carcerazione emesso in data 22 novembre 2017 dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Piacenza, dovendo espiare una condanna di anni 2, mesi 8 di reclusione per i reati in questione.

In particolare l’arrestato è risultato responsabile di un furto commesso il 30 settembre 2016 a Gossolengo (Piacenza), di uno commesso l’8 ottobre 2016 ad Annicco e altri due colpi verificastisi il 16 e il 17 ottobre 2016 a Pozzaglio ed Uniti.

A eseguire l’arresto sono stati i Carabinieri della Compagnia di Cremona, guidati dal Maggiore Rocco Papaleo, sempre impegnati sulla prevenzione dei reati predatori. L’uomo è stato così accompagnato presso il carcere cittadino. I carabinieri lo hanno rintracciato proprio nei giorni scorsi. Il rumeno, insieme ai complici, dopo aver commesso i furti inviava la refurtiva (portatili – tablet – tv) all’estero per poi rivenderla.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Mirko

    Giù botte… 10 anni di galera e poi a casa e in Italia non ci metti più piede

    • Cesare Stringhini

      Esatto,la cura migliore è quella…
      Avanti di questo passo non si puó più andare

  • Bigna69

    tanto fra qualche mese sarà di nuovo in giro a rubare… un plauso comunque alle nostre forze dell’ordine che con abnegazione riescono a ottenere ottimi risultati, peccato poi che i magistrati non siano più severi nell’applicazione delle leggi.