2 Commenti

Cicognolo, truffa alla
tabaccheria: denunciata
una casalinga bresciana

I carabinieri hanno denunciato per truffa, F.M., 42 anni, bresciana, casalinga. A sporgere querela era stata il 21 dicembre scorso la titolare di una tabaccheria di Cicognolo. Nelle indagini, i militari hanno individuato nella 42enne l’autrice di una ricarica postepay del valore di 350 euro effettuata dopo aver esibito una carta d’identità intestata ad un’altra donna che aveva smarrito il documento nel 2015 a Vescovato. La 42enne, con il pretesto di dover ritirare il denaro necessario per il saldo della ricarica già effettuata presso uno sportello bancomat poco distante, si era allontanata senza fare più ritorno in tabaccheria.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Giorgio

    Come mai nessun commento d’indignazione?
    Forse perché la truffatrice non è magrebina, rumeno od indiana da rimpatriare dopo aver soggiornato nelle patrie galere?

    • Sorcio Verde

      Mai sentito parlare di eccezione che conferma la regola?