Lettere
Commenta

Edilizia, novità legislative
che possono
avvantaggiare la ripresa

da Ance Cremona

Egregio direttore, 

il rilancio degli investimenti pubblici in infrastrutture rappresenta un elemento centrale della strategia decisa del Governo per sostenere la ripresa all’economia italiana. Dopo anni di politiche economiche restrittive, che hanno gravemente penalizzato gli investimenti, infatti, il decisore pubblico ha messo in campo una serie di misure potenzialmente in grado di attivare una ripresa del settore delle costruzioni. Nonostante l’ingente ammontare dei finanziamenti decisi per opere pubbliche – circa 140 miliardi di euro secondo le stime dell’Ance – in questi mesi emerge sempre con maggiore forza una difficoltà a trasformare queste importanti decisioni in cantieri e in spesa; elemento che contribuisce a rallentare la crescita italiana e impedisce la ripresa del settore. Tra le principali misure adottate dal Governo, figura il definitivo superamento del patto di stabilità interno e la previsione di misure di finanza pubblica in grado di rilanciare gli investimenti da parte degli enti locali, per un totale di circa 8 miliardi di euro nel periodo 2017-2023. In particolare, l’ultima Legge di Bilancio prosegue l’azione di sostegno agli investimenti, già avviata a fine 2016, potenziandola e proiettandola su un orizzonte temporale più lungo. Complessivamente, per il 2018, sono previste misure di stimolo agli investimenti, a seguito del superamento del Patto di stabilità interno, per circa 1,4 miliardi di euro. Di questi, 900 milioni di euro sono destinati agli enti locali (Comuni, Province e Città Metropolitane) e 500 milioni di euro alle Regioni. Nel corso degli ultimi giorni, sono state rese disponibili le modalità attuative per l’accesso a queste misure da parte degli enti territoriali. Successivamente, verranno rese disponibili le modalità relative anche ad altre misure contenute nell’ultima Legge di Bilancio. Il sistema Ance ha quindi deciso di sollecitare gli enti territoriali su questo tema di grande importanza per il rilancio degli investimenti pubblici e del settore, al fine di usare al meglio le opportunità di rilancio degli investimenti locali.
Ance Cremona ha quindi inviato a tutti i Comuni della provincia di Cremona ed all’ente Provincia una lettera contenente le indicazioni e le modalità di presentazione delle domande per poter beneficiare degli spazi finanziari previsti dalla legge di bilancio, che sono subordinati alla formulazione di specifica richiesta da parte degli enti locali, segnalando anche un’ulteriore opportunità per gli investimenti dei Comuni prevista dall’art. 1 co. 853 della stessa Legge di Bilancio, ovvero la possibilità di ottenere contributi per opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio.

© Riproduzione riservata
Commenti