Commenta

Incidente Pioltello: sciopero
dipendenti Trenord e Gruppo
Fs con nastro nero su divisa

In seguito al tragico incidente ferroviario di Pioltello, costato la vita a tre donne (tra cui la cremasca Alessandra Giuseppina Pirri) e che ha visto un centinaio di feriti, il sindacato Usb Lavoro Privato ha annunciato per questa mattina, dalle 9.01 alle 13 oggi uno sciopero nazionale di quattro ore che riguarda il personale del Gruppo Fs italiane e Trenord. Per il sindacato il gesto vuole essere “un segnale forte per rompere questo circolo mortale» e puntare l’attenzione sui problemi ormai cronici di manutenzione alla rete ferroviaria. Con lo sciopero anche una iniziativa di solidarietà per le vittime dell’incidente. I dipendenti Trenord inoltre fino al  2 febbraio indosseranno un nastrino nero sulla divisa come segno di cordoglio. «Il personale – si legge in una nota – al pari dei viaggiatori – esige risposte a quanto accaduto»

Intanto infuria la polemica dopo che alcuni operai di Rete Ferroviaria Italiana sono stati sorpresi dalla polizia giudiziaria nell’area sequestrata dopo l’incidente e denunciati. Rfi li ha difesi dicendo che gli stessi “non avendo la percezione dei confini dell’area sequestrata, non visibilmente segnalati, li hanno superati inavvertitamente. In ogni caso, i tecnici non hanno mai invaso luoghi o aree recintate e non avevano alcuna volontà o intenzione di superare i limiti imposti dalla magistratura.
“I tecnici che sono stati fermati dalle Autorità – aggiunge Rfi – erano impegnati esclusivamente in controlli tecnici tra Pioltello e Treviglio in vista della riapertura degli altri due binari della linea, nelle zone non poste sotto sequestro dall’autorità giudiziaria.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti