5 Commenti

Furto al Lidl di Pizzighettone
Libero l'indiano già fermato
in aprile per violenza sessuale

L’indiano di 28 anni arrestato ieri pomeriggio per il furto al Lidl di Pizzighettone è lo stesso che lo scorso aprile era finito in stato di fermo per violenza sessuale nei confronti di una cremonese di 23 anni, baciata e palpeggiata nell’androne di un palazzo del centro di Cremona. Il 28enne, processato questa mattina per direttissima per il furto al Lidl, è stato rimesso in libertà dal giudice Francesco Sora in attesa dell’udienza programmata per il prossimo 6 giugno. L’arresto è stato convalidato, ma il difensore, l’avvocato Mario Tacchinardi, ha chiesto i termini a difesa e l’udienza è stata aggiornata. Libero anche il complice, un connazionale pure lui arrestato per il furto di trenta orologi, di alcune bottiglie di superalcolici e di altri prodotti alimentari. Lo scorso 24 aprile, dopo l’interrogatorio in carcere per i baci e i toccamenti alla ragazza, il gip Letizia Platè aveva deciso di non convalidare il fermo dell’indiano, che era stato scarcerato. Al giovane era però stato vietato di avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla ragazza dalla quale deve mantenere una distanza di 250 metri.

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Sorcio Verde

    Riescono ancora a stupirci le leggi in Italia.

    • erisso

      “Stupore: Forte sensazione di meraviglia e sorpresa, tale da togliere quasi la capacità di parlare e di agire” (Treccani) No, non ci stupiscono più.

  • maumamaro

    Speriamo che abbia un metro per misurare la distanza giusta…..

  • Mirko

    Oleeee, altro giro altro regalo

  • disqus_jQeGIpbFH9

    Sempre peggio , Matteo Salvini fai presto!