Commenta

Lungo la Paullese una clinica
veterinaria all'avanguardia
La realizzerà il dottor Vezzoni

foto Sessa

Una clinica veterinaria di altissimo livello è quella che sorgerà in via delle Vigne, strada di arroccamento lungo la Paullese, all’altezza di via Ferraroni, su un lotto di terreno venduto all’asta dal Comune. La realizzerà il veterinario Aldo Vezzoni, un’autorità nel suo campo, che conduce già la clinica di via Massarotti. Il nuovo complesso sarà all’avanguardia, sicuramente un unicum a livello provinciale, ispirato anche a modelli d’oltralpe: d’altra parte il mondo degli animali da affezione e di compagnia è in continua espansione ed è accompagnato da una molteplicità di servizi.

La nuova struttura, progettata dall’architetto Massimo Terzi che ha coordinato un pool di tecnici con diverse specializzazioni, sarà su due piani e consisterà in un vero e proprio ospedale per animali, con tanto di struttura per le emergenze. Ci saranno sale operatorie, salette per le degenze, sala radiologia, laboratori. L’iter è già avviato, con la presentazione in Comune della Scia, procedura normalmente veloce che consente, dopo un mese dalla presentazione, di partire coi lavori. La prossima settimana il progetto sarà esaminato anche dalla commissione paesaggio.

Aldo Vezzoni, primo chirurgo veterinario a venire premiato negli Stati Uniti nel 2013 per l’attività condotta, è stato tra i fondatori della Scivac, la società culturale dei medici veterinari per animali da compagnia, originariamente istituita a Milano e poi trasferitasi a Cremona negli anni Ottanta proprio su impulso di Vezzoni. Nella sede di palazzo Trecchi vengono organizzati convegni e corsi di formazione che attirano ogni anno centinaia di veterinari dall’Italia e dall’estero. Una sede prestigiosa ma onerosa da mantenere, come spesso viene portato all’attenzione pubblica,  situazione che mette a repentaglio il proseguimento dell’attività. g.biagi

© Riproduzione riservata
Commenti