Commenta

Il direttivo cittadino della
Lega indica Alessandro
Zagni candidato sindaco

Il segretario cittadino della Lega, Pietro Burgazzi,invita alla prudenza sulle candidature della Lega per le prossime elezioni amministrative e con un proprio comunicato chiede di attendere che sia il direttivo provinciale a indicare il nome del candidato sindaco che sarà ufficiale. Quella di Burgazzi, ovviamente è la nota ufficiale che sollecita cautela, in realtà il direttivo cittadino della Lega ha espresso venerdì sera il nome di Alessandro Zagni per la candidatura a sindaco di Cremona.

La sua candidatura però dovrà passare dal provinciale visto che nei suo confronti Zagni ci sarebbe un divieto ad essere candidato e dunque a ricoprire incarichi istituzionali fino a tutto il 2019, firmato dal precedente segretario provinciale Simone Bossi. Sarà dunque la segreteria provinciale ad avere l’ultima parola e, si dice, che nonostante l’indicazione del direttivo cittadino, altri nomi potrebbero uscire dal provinciale.

Non è la prima volta che Alessandro Zagni classe 1978, commercialista, viene candidato alla guida della città. Nelle ultime elezioni amministrative ha corso contro Gianluca Galimberti e Oreste Perri. Zagni a capo della lista civica cremona libera con Zagni era appoggiato dalla coalizione che comprendeva la lega nord oltre la stessa civica e Agostino Melega nel ruolo di capolista. Prima ancora aveva ricoperto l’incarico di assessore alla polizia urbana e alla protezione civile nella giunta Perri da cui si era dimesso dopo 2 anni. Tanti gli incarichi ricoperti tra i piu prestigiosi, la Presidenza del Collegio Sindacale dell’ALER della Provincia di Cremona, l’incarico di componente del Collegio Sindacale degli Spedali Civili di Brescia, nonché del Collegio Sindacale della società autostradale Bre.Be.Mi spa.

© Riproduzione riservata
Commenti