Commenta

Svastiche nei parchi gioco,
ordine del giorno Pd
in consiglio comunale

Il Partito Democratico presenterà un ordine del giorno nel prossimo consiglio comunale, per condannare il gesto di inciviltà che ha interessato i parchi giochi di via Giuseppina e parco Sartori dove nelle ore precedenti la Giornata della Memoria, ignoti avevano imbrattato i giochi con scritte e simboli nazisti. L’ordine del giorno nasce anche come risposta all’appello di un gruppo di cittadini che nei giorni scorsi avevano manifestato in piazza del Duomo sollecitando le forze politiche rappresentate in Consiglio Comunale a prendere una posizione chiara e netta su questa vicenda.

“Ritenuto che – si legge nella parte finale dell’odg, che ha come firmatari i consiglieri Lipara, Bona, Burgazzi – tale spontanea iniziativa popolare meriti adeguata risposta in quanto rappresenta il segnale di quanto i valori democratici affermati dalla Costituzione repubblicana siano radicati nell’anima della nostra città e di quanto sia ritenuto importante il loro rispetto da parte di chi li rappresenta nelle Istituzioni; qualunque recrudescenza di ideologie violente e antidemocratiche di stampo neo fascista e neonazista debbano essere rigettate con fermezza e senza alcun distinguo da tutte le forze che agiscono nell’arco democratico”.

“Il Comune di Cremona esprime ferma condanna per i vili atti di vandalismo compiuti e riafferma la più netta professione di ripudio di qualsivoglia ideologia neonazista, neofascista o di qualunque altra matrice violenta ed antidemocratica.  Ribadisce agli occhi della comunità ebraica e di tutte le altre vittime dell’Olocausto nazista l’impegno a dare il più alto e concreto contributo a mantener viva la memoria delle atrocità commesse, frutto dell’odio razziale e dell’intolleranza per il diverso e per lo straniero, affinché anche le nuove generazioni possano continuare ad averne piena consapevolezza, così da impedire il ripetersi di simili tragedie per l’umanità. E chiede al sindaco e alla Giunta di mantenere alta la vigilanza e, per quanto possibile, intensificare i controlli già in atto nei luoghi pubblici e nei parchi giochi cittadini, al fine di prevenire nuovi gesti di vandalismo e di favorire l’individuazione dei responsabili. Di aumentare gli sforzi affinché le prossime ricorrenze della Giornata della Memoria possano coinvolgere il maggior numero possibile di giovani, anche tramite la programmazione di nuove iniziative”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti