2 Commenti

Centrodestra, Bordi chiama
Grassani: 'Basta caos sui
media, convocare Tavolo'

Cremona e Pavia alla Lega, Bergamo a Forza Italia. Questa sarebbe l’ultima composizione del bouquet di primi cittadini in vista delle elezioni amministrative del prossimo 26 maggio. Condizionale più che mai d’obbligo visto che solo una settimana fa Forza Italia aveva già lanciato Antonio Bobbio Pallavicini come sindaco della coalizione, ipotesi saltata in queste ore. Su Cremona l’unico nome in campo è quello del leghista Alessandro Zagni, come hanno ribadito l’europarlamentare azzurro Massimiliano Salini e il senatore leghista Simone Bossi anche se manca ancora l’ufficializzazione. Da parte sua Francesco Bordi, portavoce e capolista della civica ‘Cremona in Movimento’, in queste ore sta chiedendo la convocazione del tavolo provinciale per conoscere gli sviluppi della situazione, anche alla luce della creazione della lista Lombardia Ideale e dall’abbandono della coalizione da parte della Lista Ceraso.

Ecco il testo della richiesta di convocazione a Fabio Grassani, coordinatore provinciale della Lega, del tavolo da parte di Francesco Bordi per ‘Cremona in Movimento’.

“Nelle ultime settimane sulla stampa e sui siti sono apparsi numerosi articoli di presunti resoconti sull’incontro politico avvenuto a Milano, con notizie e dichiarazioni spesso tra loro contrastanti, interviste di esponenti politici d’area di primaria importanza che non paiono in piena sintonia, voci e rumors riportati dai media sull’esistenza o meno di ulteriori nominativi di candidati, tesi che prevedono tempi medio lunghi per ogni decisione poiché legate a scelte politiche effettuate in altri capoluoghi lombardi.

Inoltre, rispetto alla rapida e irrituale riunione del 6 febbraio, in cui ci venne unicamente sottoposto il nominativo di una candidato da approvare o meno, (che peraltro, ad oggi, mai si è presentato esternando al Tavolo la propria volontà e mai ha partecipato a una riunione) senza ulteriore spazio per il confronto, il dibattito, la proposta, c’è da registrare la nascita di un nuovo movimento e Lista, ossia ‘Lombardia Ideale’ i cui componenti, alcuni dei quali già noti, dovrebbero essere presentati formalmente al Tavolo, sia per il benvenuto, sia per apprendere e comprendere il costruttivo apporto che sicuramente potranno apportare.

Nelle scorse settimane, infine, abbiamo assistito all’abbandono della coalizione da parte della Lista Ceraso. Per le motivazioni sopra elencate, e non solo, ritengo necessario un incontro in cui dalla viva voce dei protagonisti (e non dai giornali) si possa capire l’attuale situazione, ciò che è accaduto ed i probabili scenari futuri. Ritengo inoltre doveroso e necessario questo passaggio anche quale atto di rispetto nei confronti dei componenti del Tavolo, della dignità dei rappresentanti, e del ruolo politico che svolgono”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Jo Pesce

    Bordi e Ceraso non siete indispesabili

  • Carlob

    I tavoli li fanno quelli di sinistra noi di destra stiamo in piedi