Cronaca
Commenta16

'Diversi perché unici', al via la Settimana d'azione contro il razzismo

Al via la Settimana d’Azione contro il Razzismo in programma dal 18 al 24 marzo, alla quale anche quest’anno il Comune ha aderito insieme agli enti della Rete Antidiscriminazioni Cremona, una campagna di sensibilizzazione e animazione territoriale giunta alla sua quindicesima edizione, promossa da UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali) – Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri. La settimana si svolge in occasione della Giornata mondiale per l’eliminazione delle discriminazioni razziali che si celebra ogni anno il 21 marzo.

In particolare l’UNAR a livello nazionale lancerà la campagna di informazione “Diversi perché unici” – #diversipercheunici, dove è previsto anche uno spot che andrà in onda sulle reti RAI. L’obiettivo è quello di diffondere un messaggio di rispetto e tolleranza della diversità, di contrasto nei confronti di ogni forma di discriminazione e di sostegno attivo alle vittime.

Il Comune di Cremona insieme agli enti della Rete Antidiscriminazioni Cremona promuove una serata di sensibilizzazione rivolta a tutta la cittadinanza. L’appuntamento è per questa sera alle ore 21 al Cinema Filo (piazza dei Filodrammatici, 4) con la proiezione gratuita di “Dove bisogna stare”, film documentario di Daniele Gaglianone e Stefano Collizzolli prodotto da ZaLab, che racconta la vita di quattro donne impegnate nell’accoglienza di migranti nell’Italia di oggi. Questo documentario racconta di una possibile risposta a questi tempi cupi. Non racconta l’immigrazione dal punto di vista di chi sceglie di partire o è costretto a farlo: è innanzitutto un film su di noi, sulla nostra capacità di confrontarci con il mondo e di condividerne il destino, come dichiarano gli autori.

“Nella Settimana d’Azione contro il razzismo è bene ricordare che il razzismo non è un’opinione ma un reato. E’ necessario intensificare gli sforzi ad ogni livello – afferma l’Assessore alla Trasparenza e Vivibilità sociale Rosita Viola – poiché anche nel nostro Paese il razzismo è diventato la normalità nella realtà quotidiana, diffusa, determinata da una pericolosa deriva culturale antistorica”.

Anche Cremona partecipa alla campagna di comunicazione lanciata dall’UNAR: si può utilizzare l’hashtag #diversipercheunici, condividere sui propri social l’immagine simbolo della Settimana, postare foto con messaggi sul tema.
Numerose sono le adesioni già pervenute da parte di enti pubblici e del privato sociale, società sportive, associazioni di immigrati, organizzazioni del terzo settore ed enti di accoglienza, nonché gli enti aderenti alla Rete Antidiscriminazioni Cremona: Anffas Cremona, Arcigay Cremona La Rocca, Associazione Senegalesi di Cremona e Provincia, Gruppo Articolo 32, Immigrati Cittadini, CGIL Cremona, UST CISL Asse del Po Cremona Mantova, Arci Cremona, Consigliera Provinciale di Parità, Forum Provinciale e Territoriale del Terzo Settore Cremona, Rete Donne Se Non Ora Quando, UIL Cremona Mantova, Azienda Sociale del Cremonese.

Di seguito l’elenco completo: Provincia di Cremona, Fondazione Città di Cremona, Coordinamento Enti Locali per la Pace, Tavola della Pace, Consulta degli Stranieri del Comune di Cremona, CSV Lombardia Sud, Alternativa Africa, ALAC Associazione Latinoamericana, Cooperativa Sentiero, Caritas Diocesana di Cremona e Cooperativa Nazareth, Amnesty International Gruppo 288 Cremona, Sansebasket ASD, UISP Comitato Territoriale di Cremona, Comitato Provinciale AICS, Associazione “Canottieri Leonida Bissolati”.

© Riproduzione riservata
Commenti