6 Commenti

Ambiente, trasporti,
giovani: ecco la lista
'Cittadini per passione'

Presentata nel tardo pomeriggio la lista civica a sostegno di Galimberti ‘Cittadini per passione’ che si è aggregata attorno alla figura dell’assessore all’Ambiente Alessia Manfredini. È composta di ventinove candidati, quindici donne e quattordici uomini, con un “obiettivo comune, spiega Manfredini: il bene della città in tutti i suoi aspetti. Per questa ragione, nelle scorse settimane, abbiamo lavorato a fianco del candidato Sindaco per costruire un programma condiviso basato su una visione della città a trecentosessanta gradi.
Per noi, è centrale la cura per il miglioramento della qualità di vita di ogni cittadino. Intendiamo pertanto promuovere ancora azioni sulla mobilità sostenibile e sull’economia circolare. Un’attenzione speciale è rivolta ai problemi dei pendolari, lavoratori e studenti. Sei membri della lista viaggiano quotidianamente sui treni regionali, una studentessa di ventidue anni – una dei tre candidati molto giovani presenti nelle liste della coalizione – diversi lavoratori di Trenord e delle Ferrovie dello Stato, che hanno perciò esperienza diretta dell’urgenza di permettere a Cremona il collegamento frequente, rapido e puntuale con le altre città. Vogliamo inoltre continuare a vivere in una città dinamica, vivace, ricca di fermento culturale con iniziative che coinvolgano la cittadinanza, mobilitino i giovani dedicando loro spazi, eventi e opportunità. Riteniamo che cultura, bellezza e ambiente si sposino perfettamente con la cura di fragilità sociali e lavorative costruendo le fondamenta per una visione di città inclusiva e solidale. È nostra convinzione che l’ambiente sano agevoli anche la gestione della sicurezza e del decoro urbano”.
Per seguire le iniziative della lista: pagina Facebook  https://www.facebook.com/CittadiniPerPassioneCremona/, Instagram., cittadinixpassionecremona

I NOMI

LUCIO ABATE 39 Funzionario Agenzia delle Entrate

ALESSANDRA ABIDIN 34 Consulente Governativo

LUIGI ARMILOTTA 42 Impiegato Telecomunicazioni, pendolare

ALESSANDRA BINI 39 Infermiera

ALESSANDRO CAMOZZI 45 Addetto attività alimentare

MICHELE CAMOZZI 34 Impiegato

ATTILIA CANTARELLI 56 Impiegata CAAF, pendolare

SILVIA CAPORALI 57 Bancario

DANIELE CAROTTI 61 Impiegato Informatico

GIADA CASONI 21 Studentessa, pendolare

MIRELLA CLEMENTE 38 Avvocato

MATTEO DENTI 40 Impiegato informatico

VIRGILIO NEOCLE FERRARI 78 Pensionato  FS

GIOVANNA FRATI 64 Pensionata, insegnante

CLAUDIA GEROLDI 54 Insegnante

LUIGI IENGO 47 Insegnante

ELISABETTA LARINI 55 Dirigente scolastico

ALESSIA MANFREDINI 41 Assessore, ingegnere, pendolare

FRANCESCA MERLINI 59 insegnante

ANTONIA PEDRONI 46 Agente Commerciale ed Assicurativo

DONATELLA RAMPINI 53 Liutaia

FABIO SIMETI 33 Tecnico Prevenzione Ambientale

DIONIGI SPELTA 66 Pensionato Trenord

MAURO TESSONI 70 Pensionato FS

FERDINANDO TINELLI 62 Tecnico Trenord

PAOLA TROMBINI 53 Insegnante

GIOVANNI VACCHELLI 67 volontario Caritas

LUCA VOLTOLINI 54 Tassista

HELGA CARLOTTA ZANOTTI 40 Avvocato

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Caber

    Temo di non poter mai votare una lista che includa un funzionario agenzia delle entrate XD

    • Giamburrasca19

      Sono curioso, mi può dire perché?.saluti e grazie.

      • Caber

        Perchè l’agenzia delle entrate (che non a caso ha acronimo ADE) è il moderno sceriffo di nottingham, i funzionari sono i suoi bravi.
        Personalmente tifo per Robin Hood…

        • Elio

          Effettivamente… c’e chi non riesce a pagare e tra loro e le banche ti succhiano il sangue e se appena possono le case,al limite o nei casi di alcune vanche proprio si tratta di strozzinaggio,poi a chi ruba nei negozi o negli appartamenti non fanno nulla. Che schifezza

        • Giamburrasca19

          Qualcuno le tasse deve riscuotere

  • Elio

    Le aree praticamente regalate ai centri sociali sarebbero utili aree da utilizzare per i giovani. A 100 giorni dalle elezioni agombero e le aree verranno.utilizzate per i cittadini? Si parlerà con i responsabili dei centri d accoglienza per far si che non diano solo alloggio agli extracomunitari e clandestini ma anche agli italiani bisognosi? Ci sono modi per favorire gli italiani o comunque chi risidede nel comune da parecchi anni senza andare contro le leggi regionali, vedi sesto san giovanni ,in quanto ora gli alloggi popolari gli italiani li vedono col binocolo qui di per il nostro modo di vita siamo discriminati, non si vogliono quindi piu discriminare goi italiani?.Se è cosi vi do il mio voto