5 Commenti

L'agonia dei pendolari:
treno per Treviglio
in ritardo di 30 minuti

Sta viaggiando con quasi 30 minuti di ritardo il treno delle 7.41 da Cremona per Treviglio, a causa di un guasto sulla rete Rfi tra Soresina e Casalbuttano. Ne danno notizia i pendolari cremaschi (a Crema sarebbe dovuto arrivare alle 8,24) che iniziano così la settimana lavorativa. Il treno era atteso a Treviglio alle 8,53; se non ci saranno altri ritardi arriverà invece alle 9.20.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Ghidebor

    Insomma il grande piano della Regione è già fallito.
    Hanno tagliato delle corse ma i disagi nel giro di poche settimane sono tornati all’ordine del giorno.
    I treni in Lombardia rimangono una vergogna.

    • Elio

      Neanche degni del terzo mondo

  • Giamburrasca19

    Per la Regione non ha senso investire sui pendolari e sul trasporto Cremonese…..non c’è guadagno….questa è la triste realtà.

  • Ghidebor

    I disastri del trasporto ferroviario lombardo non dipendono solo, come in questo specifico caso, dai guasti alla linea.
    È noto a tutti, basta leggere le notizie delle ultime settimane, come dipendano spesso anche da Trenord, in cui la regione ha un peso decisivo.
    Se poi la regione italiana più importante economicamente non riesce ad alzare la voce e chiedere una migliore gestione delle linee, beh, a me pare proprio un disastro dal punto di vista politico.
    In Lombardia la maggioranza è la stessa da due decenni. E i treni non hanno fatto che peggiorare. Che sia mancanza di volontà o incapacità mi interessa poco. I disagi quotidiani di chi viaggia in treno sono sotto gli occhi di tutti. La situazione è indegna di una regione con un peso politico ed economico così importante.

    • Mario Rossi SV

      In questo caso il mio commento era riferito al commento del burrasca, ma per entrare nel merito la Lombardia sarebbe la regione più ricca, ma con l’autonomia fiscale…