2 Commenti

Ennesimo blitz dei Nas alla
Piscina. Il Comune chiude,
ma l'impianto resta aperto

Foto Sessa

Di nuovo i Nas alla Piscina comunale di Cremona. Il blitz si è svolto nella mattinata di sabato, quando i Carabinieri del Nucleo anti sofisticazione hanno ispezionato gli impianti, insieme agli addetti del Comune. L’ennesima verifica legata alla condizione di igiene e pulizia della struttura, più volte contestata dagli utenti e già altre volte oggetto di ispezioni. In seguito ai controlli, il Comune avrebbe firmato l’ordinanza di chiusura, ma la piscina sarebbe rimasta ugualmente aperta.

La gestione Sport Management era stata revocata dall’amministrazione comunale nello scorso aprile, ma la questione è ora al vaglio del Consiglio di Stato, che ha sospeso la sentenza del Tar (che aveva dato ragione al Comune). Tutto è quindi rimandato al 29 agosto, data dell’udienza.

La revoca era stata decisa a seguito di numerose inadempienze, con violazioni che riguardano i lavori accessori, le disposizioni in materia di trattamento dell’acqua nelle vasche, l’inosservanza delle prescrizioni igienico-sanitarie, l’interruzione di pubblico servizio, l’applicazione di tariffe superiori rispetto a quanto stabilito dal concedente. Sono state inoltre contestate la violazione delle norme riguardanti i rapporti di lavoro dei dipendenti e l’inadeguato comportamento del personale.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • MENCIA

    dentro cloro

  • Monica

    È un furto fare pagare l’ingresso ad una piscina coperta senza aspirazione in funzione.
    Negli spogliatoi si soffoca e l’acqua delle docce supera 30 gradi, mentre sul lato vasca si respirano i vapori chimici.
    Bastava aprire internet e vedere che non era proprio il caso di dare in gestione per 25 anni un impianto natatorio a una società di farabutti.
    Chi dobbiamo ringraziare per la genialità???