Commenta

Gemma e Mara, figlia e madre:
giovedì si laureano insieme
in Musicologia e Beni culturali

Gemma durante uno dei concerti registrati a palazzo Comunale per Cremona1 tv con il pianista Andrea Napoleoni.

Madre e figlia, 67 anni la prima, 24 la seconda, si laureeranno nello stesso giorno, a Cremona, rispettivamente in Beni Culturali e in Musicologia, il prossimo 26 settembre. Una storia  fatta di passione per la musica che tocca il cuore in maniera particolare, dal momento che tra le due il legame è reso più profondo dal fatto che Gemma Pedrini è cieca dalla nascita e  i suoi brillanti risultati in campo musicale sono stati resi possibile anche dall’amore da cui è stata circondata. Cremona è stata la sua seconda casa, qui ha tenuto numerosi concerti, tra cui quelli in palazzo Comunale nel 2015 e 2016 in piazza del Duomo; poi in occasione della seconda edizione della lotteria nazionale Braille organizzata dall’Uici; e anche in alcuni eventi di Casa Stradivari. Proprio a Cremona si è perfezionata, dopo il diploma, a soli 15 anni presso il  conservatorio Verdi di Milano, ai corsi dell’Accademia Walter Stauffer con Rocco Filippini.

Negli anni in cui doveva imparare il Braille e studiava violoncello, la madre Mara Perego le stava accanto, nella stessa stanza. E’ stato lì che Gemma l’ha convinta a riprendere gli studi interrotti a 20 anni per lavorare come maestra e arrivare così alla laurea. Milanesi, ma cremonesi d’adozione per via degli studi nella facoltà di palazzo Raimondi. Gemma è una forza della natura: non solo si è diplomata giovanissima, ma nel suo breve passato ha già una una galleria di esperienze e successi, da quelli sugli sci nei campionati paralimpici, alla partecipazione come co-protagonista nel film ‘Per altri occhi’ di Silvio Soldini.

Nel curriculum di Gemma ci sono anche le masterclass con Enrico Dindo e Wieland Kujkenm e corsi di perfezionamento in musica barocca. Ha frequentato le Kliniks di Umbria Jazz, vincendo la borsa di studio alla Berklee School of Boston nel 2009; corso di Improvvisazione Sperimentale con il Maestro Stefano Battaglia e un corso di improvvisazione in stile con il Maestro Macchioni. Ha suonato in diverse orchestre giovanili e accompagnato numerosi artisti di fama tra cui: Antonella Ruggero, Franco Battiato, Eugenio Finardi, Franco Cerri, Enrico Pierannunzi, Giovanni Sollima, Alessandro Cerino, Cecilia Chailly, Roberto Cacciapaglia, Roberto Prosseda, Gigi Proietti, Ron. g.biagi

 

© Riproduzione riservata
Commenti