Commenta

Liuteria Autentica Cremonese,
restaurato un violino
Muncher del 1918

Dal 2015, anno di fondazione della associazione LIACC–ODV (Liuteria Italiana Autentica Classica Cremonese), presieduta da Salvatore Dugo, sono stati recuperati e restaurati ben sei violini, risalenti tra il 1705 e fine ottocento, già esposti nel 2018 al MuSe di Salò nella sala dedicata al liutaio Gasparo Bertolotti da Salò ( battezzato a Salò il 20 maggio 1540 – Brescia, 14 aprile 1609) con a fianco il contrabbasso ‘Il Biondo’ del 1590. L’ultimo recupero storico-culturale della LIACC-ODV è il violino del 1918 di Romedio Muncher utilizzato, per la prima volta, dalla violinista Aurelia Macovei nell’attività ‘Liuteria e diplomazia’ del 17 settembre 2019 organizzata dal CID – Centro Incontri Diplomatici e FENCO – Federazione Nazionale Consoli nella sala dei quadri del comune di Cremona.

Il restauro del violino Muncher è stato portato a termine dal Liutaio m° Federico Fiora. Fiora, grazie alla trentennale esperienza di liutaio cremonese ha mantenuto il rispetto di tutte le normative del restauro di strumenti aventi oltre 50 anni. Il minuzioso lavoro di restauro ha ridato il violino Romedio Muncher del 1918 alla comunità liutaria e alla memoria storica ed interesse culturale della liuteria cremonese. Muncher è infatti nato Corte de’ Frati il 21 luglio 1874 ed è morto a Cremona nel 1949.

© Riproduzione riservata
Commenti