Commenta

Lega riunita per elezioni
Provincia, Bongiovanni: 'Non
capisco forzatura sui tempi'

Un folto gruppo di amministratori della Lega, tesserati o di area leghista, ha partecipato alla riunione indetta dalla segreteria provinciale, lunedì sera 28 ottobre in sala Zanoni, per valutare tra l’altro quale posizione prendere in merito alle elezioni indette per il 23 novembre per la presidenza della Provincia. Erano presenti tra gli altri, oltre al commissario provinciale Fabio Grassani, il senatore Simone Bossi e la senatrice Silvana Comaroli, il consigliere regionale Federico Lena. Tra i sindaci presenti, Luca Moggi di Pizzighettone e Filippo Bongiovanni di Casalmaggiore, che ha espresso una posizione ancora interlocutoria: “Sono indeciso. E’ istituzionalmente corretto andare a votare, ma non capisco questa forzatura di elezioni così ravvicinate. L’unico che può decidere sulla legittimità delle elezioni del 25 agosto  a questo punto è il giudice”.

“Riteniamo queste elezioni inutili e dannose perchè sono anche uno spreco di soldi, proprio ciò che la legge Delrio voleva eliminare abolendo le Province. Queste elezioni non andavano indette”. Al momento agli amministratori di area leghista non vengono dati diktat, anche se l’indicazione di massima è quella del boicottaggio delle nuove consultazioni. Per il 12 dicembre è prevista la discussione del ricorso al Tribunale.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti