5 Commenti

Pizzetti e deputati Pd scrivono
a Conte: 'Per Cr e zone colpite
contributo straordinario'

Una lettera indirizzata al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e al Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri per chiedere un’attenzione particolare verso i territori maggiormente colpiti dall’emergenza coronavirus, a partire da Cremona, ma comprendente anche Brescia, Bergamo, Lodi e Piacenza. La missiva porta la firma dei Deputati del Partito Democratico dell’area in questione, tra cui Luciano Pizzetti (gli altri sono Maurizio Martina, Elena Carnevali, Marina Berlingheri e Alfredo Bazoli, ndr), ma non dei Ministri della zona.

I dem scrivono: “E’ drammaticamente noto come la pandemia da Covid 19 in Italia abbia colpito in particolare le nostre terre da ormai diverse settimane. L’impatto di questa tragedia, prima di tutto in termini umani per le migliaia di persone scomparse, è incancellabile e lascerà un segno indelebile nel futuro delle nostre comunità e di intere generazioni”. “In questa assoluta emergenza – aggiungono -, le nostre comunità stanno lavorando incessantemente da settimane per tutelare al meglio cittadini, famiglie e imprese, mobilitando il massimo della responsabilità civica e attingendo allo straordinario bacino degli amministratori locali, del volontariato e dell’associazionismo diffuso, dell’iniziativa privata”.

I deputati del Pd sottolineano come le “amministrazioni locali in particolare, a partire dai sindaci in prima linea, sono state e sono ancora in queste ore un baluardo insostituibile dello Stato, chiamati quotidianamente a intervenire su molteplici fronti, bel oltre le proprie competenze” e riconoscono “l’impegno che il Governo ha profuso sino a qui con scelte difficili ma necessarie e con prime azioni importanti per sostenere lavoratori, imprese, famiglie e enti locali” e condividono “con voi l’imperativo categorico per non lasciare indietro nessuno, per non perdere nessun posto di lavoro e per non fare chiudere nessuna impresa”, oltre al “vostro forte impegno per risposte europee davvero adeguate alla situazione è anche il nostro”.

In questo quadro, ci sono “comunità più colpite, dove l’impatto dell’epidemia e dell’emergenza è stato e sarà ancora, purtroppo, molto radicale”, pertanto i cinque firmatari pensano che “proprio a queste terre e ai loro cittadini lo Stato debba prestare ora un supporto particolare in ragione di ciò che sta accadendo”. Per questa ragione, “come parlamentari eletti in queste terre, nei prossimi provvedimenti economici che saremo chiamati a varare, vi chiediamo di individuare un contributo straordinario di emergenza alle province più colpite con particolare riferimento a quelle di Bergamo, Brescia, Lodi, Cremona e Piacenza e di definire scelte infrastrutturali utili al rilancio dello sviluppo di queste province”. “Queste terre – concludono – hanno certamente le energie e la forza per ripartire ma queste comunità, oggi più che mai, hanno bisogno di sentire vicino l’intero Paese”.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Antonio Buccieri

    …. sembra l’assalto alla diligenza.
    State sereni.

    • Orto

      Non capisco il commento. Chiedono di ricordarsi dei territori più colpiti in termini di contagi, vite umane e che probabilmente saranno quelli che arrancheranno maggiormente nella ripresa e tu lo paragoni ad un assalto alla diligenza?

      • Antonio Buccieri

        NO?
        Distruggere fonti di ricchezze alternative, come la Tamoil, come lo vogliamo chiamare: distruzione della diligenza?
        Veramente si vuole che un territorio, in cui in pochi stabiliscono il prezzo del granturco in tutta UE, sia considerato messo così male?
        Il riconoscimento arriverà, ma parlare di indennizzi ora, sinceramente mi pare fuori luogo.
        Se poi ne vogliamo fare “traguardo” elettorale, l’ho detto prima io, possiamo sempre percorrere le stesse vie del #cazzaroverde …. allora…non ho più nulla da dire

  • gianca3004

    cominciate a devolvere metà stipendio.

    • Antonio Buccieri

      Crimi ha proposto di dimezzarsi gli stipendi a tutti i parlamentari, ma gli è stato risposto picche….