Commenta

Strutture sportive comunali:
le ass. del territorio potranno
gestirle in comodato d’uso

Foto di repertorio

Il Consiglio Comunale, nella seduta di oggi, ha approvato la modifica del Regolamento per la disciplina dell’affidamento di beni immobili a terzi allargando la possibilità di gestione in comodato d’uso anche alle realtà sportive giuridicamente costituite come Associazioni Sportive Dilettantistiche (Asd). Questa modifica apre di fatto la possibilità di poter gestire in modo innovativo e moderno le strutture sportive cittadine.

“La nuova modalità si inserisce all’interno del piano di riforma delle convenzioni che nell’anno in corso avrebbe visto un profondo rinnovamento dovuto anche al fatto che molte convenzioni tra Comune, Associazioni e Società sportive sarebbero scadute proprio entro quest’anno” fa sapere l’amministrazione.

L’emergenza determinata dalla pandemia da Covid-19 ha interrotto l’iter per sviluppare questa progettualità. Proprio a causa dell’emergenza sanitaria e delle conseguenze che ne sono derivate, nelle scorse settimane, la Giunta comunale, su proposta dell’Assessore allo Sport Luca Zanacchi, ha approvato la proroga delle convenzioni in scadenza nel 2020. Tale provvedimento è finalizzato a permettere la ripresa delle attività senza che vi siano problemi di natura burocratica nei rapporti con l’Amministrazione Comunale, ma anche per avere il tempo necessario per operare una riforma condivisa e concordata con tutte le realtà sportive.

Il comodato d’uso diventerà così una delle possibilità di cui le associazioni sportive potranno disporre per gestire gli impianti comunali. Un traguardo importante che apre scenari interessanti nella gestione più attenta, dinamica e responsabile delle strutture con una visione dell’organizzazione della pratica sportiva sempre più adeguata ai tempi.

© Riproduzione riservata
Commenti