Ultim'ora
8 Commenti

Giostre di San Pietro:
forti limitazioni, in forse
anche le installazioni

In salita la realizzazione della fiera di San Pietro. Nel corso di diversi incontri che l’amministrazione comunale ha avuto con i giostrai e da ultimo con la Prefettura, sono emerse forti limitazioni per l’installazione delle attrazioni. Sono una ventina i giostrai che vorrebbero ripartire, proprio da Cremona che sarebbe la prima piazza dopo la chiusura forzata delle attività per il Covid. Ma le misure imposte dall’ordinanza regionale numero 555, emessa la scorsa settimana impongono forti limitazioni, con il contingentamento degli accessi. Il piazzale dovrebbe essere transennato e dovranno essere garantite tutte le misure già previste per i negozi e i mercati, con gel disinfettante e misurazione della temperatura corporea. Costi troppo alti e ricavi risicati potrebbero portare alla rinuncia da parte degli stessi esercenti. Già sfumata da tempo la serata conclusiva con i fuochi d’artificio, che solitamente viene offerta dai giostrai, oltre che delle bancarelle lungo il viale.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti