Ultim'ora
Un commento

Piazza del Duomo set d'eccezione
dal 18 giugno per tre serate
di musica e testimonianze

Foto Sessa (archivio)

Si chiama Notte di luce l’iniziativa di cultura e intrattenimento musicale che vedrà Cremona protagonista per lanciare un messaggio di speranza e rinascita dopo i mesi bui della pandemia, ma anche per ricordare attraverso varie testimonianze, il dolore vissuto dal nostro territorio. Nelle giornate dal 18 al 20 giugno piazza del Duomo vedrà alternarsi momenti di musica e di parole davanti alle telecamere di Cremona1, partner della Rai per una produzione che sarà poi trasmessa su Rai5 nel mese di luglio. Si alterneranno, con la regia di Angelo Bozzolini e la conduzione di Monica Giandotti, personaggi del calibro di Flavio Caroli e  Antonio Scurati e poi l’infettivologo cremonese Angelo Pan, Maura Gancitano, Sandro Cappelletto e altri. Interventi musicali di grandi solisti che eseguiranno brani originali composti per l’occasione dal Maestro e direttore d’orchestra Federico Longo, alternati a brani di musica classica. Tra i protagonisti:  l’orchestra Filarmonica Italiana, Roberto Prosseda, Alessandro Carbonare, Clarissa Bevilacqua, Carlo Guaitoli. Parteciperanno inoltre personaggi noti dello spettacolo e del giornalismo cremonese e non, che interverranno attraverso videomessaggi per ribadire la vicinanza alla città. Verrà inoltre proiettato un video per  dire “grazie” alla sanità cremonese così duramente provata negli ultimi mesi. L’iniziativa è sostenuta da Lgh-A2A e vede la partecipazione di numerosi partner locali: tra gli altri Comune, Camera di Commercio, Aem Cremona, Cremonafiere, Museo del Violino, oltre ai privati Bosch e Credito Padano, Ferraroni, Confcommercio.

La serata avrà un ulteriore seguito, con la realizzazione di un DVD che rimarrà a testimonianza di un progetto e di un evento che intende anche rilanciare il ‘brand’ di Cremona attraverso le sue migliori vocazioni.

© Riproduzione riservata
Commenti