Ultim'ora
13 Commenti

Tamponi per chi proviene
dall'estero: 3 positivi (da Malta)
in provincia di Cremona

Due nuovi casi positivi oggi 24 agosto in provincia di Cremona; 110 in tutta la regione, ma su un numero di tamponi abbastanza ridotto, 7.722, con un indice di positività pari a 1,42% (inferiore rispetto a ieri). Dei 110 positivi 8 sono classificati come ‘debolmente positivi’ e 3 a seguito di test sierologico. I guariti/dimessi sono 75.705 (+27), di cui 1.266 dimessi e 74.439 guariti
15 i ricoverati in terapia intensiva (uno in più di ieri) e 153 quelli non in terapia intensiva (5 in più). Una persona è deceduta.

Intanto arrivano anche i primi dati relativi agli screening sulle persone che rientrano da Spagna, Grecia, Croazia e Malta. 2800 quelle che si sono registrate (come è d’obbligo) sul portale dell’Ats Valpadana tra il 13 e il 23 agosto. Di queste, 1500 sono residenti in provincia di Cremona. L’Ats a sua volta ha effettuato prenotazioni per 2000 tamponi circa, comunicando luogo e data di esecuzione ai diretti interessati. 900 tamponi sono già stati refertati e di questi 5 sono positivi (lo 0,5%) di cui 3 in provincia di Cremona (tutti i vacanzieri provenivano da Malta) e due residenti sul mantovano.

Ad oggi, secondo i dati dell’Ats Valpadana, ulteriori 300 persone circa hanno comunicato il proprio ritorno in Italia dai 4 Paesi a rischio: si tratta di vacanzieri che hanno effettuato il tampone nel Paese di provenienza entro le 72 ore precedenti l’arrivo; o l’hanno fatto negli aeroporti di arrivo o ancora privatamente. Tra questi non si è verificato nessun caso positivo. La norma prevede che siano i diretti interessati, e non la struttura che esegue il tampone, a dover comunicare all’Ats l’esito del test.

La maggior parte degli arrivi dall’estero in questi ultimi 10 giorni riguarda persone provenienti dalla Spagna (circa 1100), seguita da Croazia (1000), Grecia (600) e Malta (un centinaio). gbiagi

 

© Riproduzione riservata
Commenti