Ultim'ora
Commenta

Rinnovo del Comitato di
Quartiere 14: giovedì 1° ottobre
assemblea con i candidati

Giovedì 1° ottobre assemblea informativa per il rinnovo del Comitato di Quartiere per il rinnovo del Comitato di Quartiere 14 – San Felice San Savino. L’appuntamento è alle ore 17.30 nel parco posto all’angolo tra via San Felice e via San Savino (in caso di maltempo l’assemblea si terrà presso la la sede dell’Associazione di solidarietà “La Zolla”, via San Savino, 42). Prosegue così il percorso di partecipazione e informazione per il rinnovo dei Comitati di Quartiere iniziato il 18 settembre scorso.

Come avvenuto nelle assemblee che si sono già svolte, saranno dapprima illustrati le funzioni dei Comitati e i percorsi di cittadinanza attiva (Beni Comuni), spazio per la presentazione ai residenti dei candidati: Gianluca Pegori (presidente uscente), Pietro Frittoli, Fausto Fornari, Maurizio Rizzi, Maurizio Fioretti, Luigi Dondi, Marco Pezzani, Furio Frittoli, Celso Ferrari, Assunta Sellitto, Pasqualino Telera e Anna Rapaccioli. Per facilitare la partecipazione delle famiglie, in parallelo all’assemblea si terrà il laboratorio Inventa Storie nell’ambito del progetto biennale di scrittura creativa Storie di Quartiere, che prevede la raccolta di racconti, ispirati alla vita quotidiana nei quartieri che possono essere reali o inventati.

Il Quartiere 14 – San Felice San Savino conta 1448 abitanti con 612 famiglie e 193 cittadini di origine straniera. In particolare, le comunità più rappresentate sono quelle originarie della Romania, del Marocco, dell’Ucraina, dell’Albania, della Costa D’Avorio, e della Nigeria. Interessante vedere la distribuzione della fasce di età in ordine decrescente: 311 sono i residenti che hanno dai 36 ai 50 anni, 276 tra i 51 e i 60, 190 tra i 66 e gli 80, 164 quelli tra i 26 e i 35, 90 tra i 61 e i 65, 86 tra i 20 e i 25 anni, gli over 81 sono 69, mentre 65 sono quelli tra i 15 e i 19, 62 tra i 7 e i 10, 54 tra gli 11 e i 14 anni, infine abbiamo 47 quelli tra 0 e 3 anni e 34 tra i 4 e i 6.

Anche a San Felice numerose sono state le iniziative di carattere ricreativo e gli incontri promossi dal Comitato su vari temi, quali, ad esempio, la sicurezza e la viabilità, grazie alla fitta rete di collaborazioni con le associazioni presenti nel quartiere, ma non solo, con la scuola d’infanzia, la parrocchia e le cooperative sociali. L’attenzione maggiore è stata naturalmente rivolta all’importante progetto di riqualificazione urbana che doterà San Felice di un nuovo sistema di servizi pubblici, progetto già avviato con la demolizione del vecchio e la costruzione del nuovo edificio scolastico, cui seguiranno altri significativi interventi.

Un progetto che ha come obiettivo quello di affiancare ad una adeguata qualità degli aspetti urbanistici e architettonici la cura dell’assetto sociale dell’area per migliorarne la qualità della vita. Per dare il via a questo processo di riqualificazione, Comune e rappresentanti delle varie realtà del quartiere hanno lavorato in stretta collaborazione con un ampio confronto che ha toccato vari aspetti: dall’organizzazione sociale al sostegno alla fragilità adulta, dalla cura della dimensione dell’abitare al supporto alle famiglie con minori, sino all’attenzione volta al mondo degli adolescenti e dei giovani.

© Riproduzione riservata
Commenti