Ultim'ora
Un commento

Mascherine raccomandate
anche al chiuso, 30 persone
ai matrimoni, ma feste vietate

Foto Sessa

Nel dpcm emanato dal Governo vengono stabilite anche le norme di comportamento generale. Regole che hanno valore anche su suolo regionale.

La raccomandazione è quella di utilizzare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie anche all’interno delle abitazioni private, se sono presenti persone non conviventi. E’ inoltre possibile la chiusura di strade o piazze nei centri urbani a partire dalle 21.00 per evitare assembramenti.

Convegni e congressi, ad eccezione di quelli che si svolgono con modalità a distanza, sono sospesi, mentre è consentito l’accesso del pubblico a parchi, ville e giardini pubblici, nel rispetto del divieto di assembramento e della distanza di sicurezza interpersonale, così come quello dei minori ad aree giochi nel rispetto delle linee guida.

Inoltre è stata confermata la sospensione delle attività all’interno di sale da ballo, discoteche e locali assimilati, sia all’aperto che al chiuso. Introdotto anche il divieto di svolgere feste in tutti i luoghi, sia all’aperto che al chiuso. Le indicazioni per le feste connesse a cerimonie civili o religiose precedono che possono svolgersi con la partecipazione massima di 30 persone nel rispetto dei protocolli e delle linee guida. Sospesi i viaggi d’istruzione, le iniziative di scambio o gemellaggio, le visite guidate e le uscite didattiche programmate dalle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti