Ultim'ora
Commenta

Gattile, si torna a studiare
lo spostamento. Pasquali:
'Istituire tavolo mensile'

Si torna a cercare un nuovo spazio per la maxi colonia felina di via Bissolati (considerata il gattile cittadino, sebbene formalmente non lo sia): la decisione è emersa nel corso dell’ultimo incontro svoltosi in Comune tra gli esponenti dell’Ats, l’assessore alla partita, Simona Pasquali i tecnici del Comune e i volontari delle varie associazioni che gestiscono colonie feline sul territorio cremonese.

Un tavolo che, spiega Pasquali, “vogliamo sia il primo di una serie di appuntamenti mensili, che ci consentano di uniformare la gestione delle colonie feline in città”. Due gli obiettivi principali, dunque: “In primis che venga fatto un censimento delle colonie feline: a questo proposito nel prossimo incontro le associazioni ci forniranno i dati, in modo da avere un quadro aggiornato” spiega Pasquali. “Questo ci consentirà innanzitutto di prevedere i nuovi fondi per le sterilizzazioni, ma anche di valutare se sia possibile avviare una campagna di microchippatura dei randagi”. L’ipotesi è quindi di organizzare a dicembre un nuovo incontro.

“E’ emersa altresì l’idea di dare una regolamentazione delle colonie, uniformandone la gestione, in modo che i volontari abbiano punti di riferimento chiari e che non si sentano soli. Insomma, serve un percorso condiviso”.

Parallelamente, si lavora per cercare  una soluzione definitiva per la Colonia di via Bissolati: “L’obiettivo è spostarla il prima possibile da quel luogo, che rischia di diventare pericoloso anche per i volontari” spiega ancora l’assessore. “Si tratta ovviamente di un percorso complesso: innanzitutto bisogna trovare una location idonea, ma soprattutto capire come reperire i fondi necessari”. Nel mentre l’amministrazione ha già contattato alcuni esperti naturalisti per fare delle valutazioni degli animali dal punto di vista degli equilibri” spiega Pasquali.

Allo studio c’è anche la situazione della colonia felina di Po: “In questo momento la situazione si è stabilizzata e abbiamo è deciso di attendere i prossimi incontri per capire se spostarla e come sistemarla” conclude l’assessore. “Bisogna tenere presente che l’animale di colonia ha un carattere diverso da quello domestico e ci sono una serie di variabili da mettere in conto. Ma siamo consapevoli che il problema esiste, non lo abbiamo accantonato”. 

Sul tema della maxi colonia di via Bissolati, peraltro, era stata votata quasi all’unanimità (un solo astenuto) in consiglio comunale una mozione presentata dal M5S di Cremona, in cui si chiedeva un serio impegno per la struttura e per trovare un luogo più idoneo.

Laura Bosio

© Riproduzione riservata
Commenti