Ultim'ora
14 Commenti

Malara, Pagliarini, Ferragni
tra le 20 'donne dell'anno'
del settimanale D

Le cremonesi Annalisa Malara, Elena Pagliarini e Chiara Ferragni sono state inserite dal settimanale D – la Repubblica, tra le 20 donne più significative  dell’anno. La dottoressa Malara si trova inoltre al terzo gradino del podio, occupato al primo posto dall’ingegnere elettronico e fisico Anna Grassellino e al secondo dall’oncologa Adriana Albini. Annalisa Malara è alla ribalta delle cronache da quando il 20 febbraio ebbe l’intuizione di fare il tampone a Mattia, i cui sintomi continuavano a peggiorare. Da quel primo campanello d’allarme è scattata la consapevolezza  che il virus stava circolando in Europa.  E solo forzando la procedura, che all’epoca prevedeva il tampone solo per chi era arrivato della Cina, fu possibile scoprire il tutto. Già insignita del premio Rosa Camuna della Regione Lombardia e dell’alta onorificenza del Capo dello Stato, Annalisa ha scritto un libro sulla propria esperienza a Codogno, ‘In scienza e coscienza’ il cui ricavato sarà devoluto al Collegio Nuovo- Fondazione Sandra ed Enea Mattei di Pavia, la città dove, dopo il liceo Manin a Cremona, ha studiato Medicina.

Tra la quarta e decima posizione è stata inserita Elena Pagliarini, l’infermiera che ancora adesso sta combattendo il Covid in corsia all’ospedale di Cremona, simbolo della dedizione di tutto il personale medico grazie alla fotografia che ha fatto il giro del mondo. L’influencer Chiara Ferragni – in questo caso attiva nella raccolta fondi per la sanità e nella promozione di comportamenti adeguati a prevenire il contagio –  figura invece tra le prime venti donne più significative di questo 2020 che sta per finire.

© Riproduzione riservata
Commenti