Ultim'ora
6 Commenti

Aggrediscono due giovani
per una sigaretta e tentano
di derubarli: arrestati 2 minori

Nei giorni scorsi gli agenti della Squadra Mobile e della Sezione Volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Cremona hanno arrestato due minori, di 15 e 17 anni, di origini, rispettivamente, rumene ed ucraine, residenti a Cremona, per i reati di rapina aggravata in concorso e lesioni personali.

I fatti risalgono al tardo pomeriggio del 10 febbraio, quando i due, nel percorrere il sottopasso vicino al centro commerciale Cremona Po, hanno incrociato due ragazzi maggiorenni, di 24 anni, ai quali hanno chieso una sigaretta.

Al rifiuto di questi, e per nulla intimoriti dall’evidente differenza di età, i minori hanno reagito insultandoli e colpendoli al volto con schiaffi e pugni, cagionando ad entrambi lesioni giudicate dal pronto soccorso guaribili in sette giorni.

Nel corso della colluttazione, gli aggressori hanno anche cercato di prendere dalla tasca dei pantaloni delle vittime i portafogli, tentativo andato a vuoto per l’arrivo di alcuni passanti. A questo punto, si sono dati alla fuga in sella alle proprie biciclette.

In base alle descrizioni fornite dalle vittime, tuttavia, poco dopo una pattuglia della Squadra Mobile ha rintracciato coloro che si ritenevano essere gli autori dell’aggressione. I due aggrediti hanno quindi riconosciuto senza alcun dubbio tra una rosa di immagini fotografiche esibitegli dagli investigatori della Squadra Mobile esattamente quelle dei due minori.

I due giovani sono perciò stati dichiarati in stato di arresto. Il più grande dei due, con precedenti specifici per rapina, è stato affidato ad una Comunità, mentre il più piccolo alla madre e posto agli arresti domiciliari presso l’abitazione di residenza, in attesa delle determinazioni del Tribunale per i Minorenni di Brescia.

© Riproduzione riservata
Commenti