Cronaca
Commenta

Due donne aggredite in pieno
giorno. Caccia a due malviventi

Due donne aggredite lo stesso giorno nel giro di mezzora in pieno giorno. I due episodi sono accaduti nella tarda mattinata di venerdì, il primo in via Aselli, nei pressi della casa di cura “Ancelle”, e il secondo dopo circa trenta minuti in via Ottolini. Per le due vittime, tanto spavento, ma per fortuna nessuna conseguenza fisica. La segnalazione è arrivata dalle pagine dei social network con l’invito per le donne sole a prestare la massima attenzione per strada.
In azione sono entrati due uomini descritti come giovani, con il volto coperto da una mascherina nera, in testa un cappuccio e con indosso guanti neri. Uno dei due malviventi ha bloccato una donna in via Aselli, afferrandola da dietro con il braccio e bloccandole il collo, mentre l’altro le si è parato davanti, intimandole di consegnargli i soldi. Pare che il rapinatore fosse armato di un coltello. A quel punto al vittima, sotto shock, ha avuto comunque la forza di urlare. La sua reazione deve aver spiazzato i banditi che hanno preferito non rischiare, scegliendo la fuga. I due si sono dileguati attraverso un vicolo facendo perdere le tracce.
Mezzora dopo l’episodio si è ripetuto con le stesse modalità in via Ottolini. Anche in questo caso è stata presa di mira una donna sola, anche lei minacciata con un coltello e derubata del portafoglio.
Le forze dell’ordine sono state subito allertate. Oggi è stata sporta la denuncia ai carabinieri. Si indaga per cercare di dare un nome e un volto ai due rapinatori.
Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Commenti