Cronaca
Commenta

Centri estivi e scuole: si amplia
l'offerta per bambini e ragazzi in città

Incontro in mattinata nella Sala della Consulta di Palazzo Comunale per fare il punto sull’offerta formativa per il periodo estivo da parte del Comune di Cremona. Si è trattato anche di un momento di condivisione propedeutico alla promozione delle varie proposte messe in campo da istituti scolastici cittadini.

Coordinata dall’Assessore all’Istruzione Maura Ruggeri, affiancata da Silvia Bardelli, responsabile del Servizio Politiche Educative del Comune, e dallo staff del Servizio stesso, alla presentazione hanno partecipato l’Assessore alle Politiche Sociali Rosita Viola, la dirigente del Settore Politiche Sociali Eugenia Grossi, Giusi Biaggi, Chiara Piovani e Alessandro Portesani per la Cooperativa il Sol.Co., don Paolo Arienti, Presidente della FOCR (Federazione Oratori Cremonesi), Gianna Balestra dell’Azienda Agricola Maghenzani, Pierluigi Poli, dirigente dell’Istituto Comprensivo Cremona Uno, Daniela Marzani, dirigente dell’Istituto Comprensivo Cremona Due, e Marcella Maffezzoni in rappresentanza dell’Istituto Comprensivo Cremona Cinque.

“Anche durante l’anno scolastico 2020/2021 – dichiara l’assessore Maura Ruggeri – l’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19 ha profondamente caratterizzato lo svolgimento delle attività, accentuando le distanze sociali e limitando le relazioni in particolare nella fascia di popolazione da 0 a 17 anni. Si sono infatti ridotte drasticamente le possibilità di svolgere esperienze al di fuori del contesto domestico e familiare”.

“E’ stato pertanto doveroso – prosegue l’Assessore – organizzare i centri estivi finalizzando le azioni e le attività alla ripresa della socializzazione e delle esperienze di gioco anche con scrupolosa attenzione alle misure di sicurezza previste. Si tratta di una risposta che vogliamo dare alle famiglie che faticano a conciliare gli impegni lavorativi e quelli familiari, aiutandole concretamente affinché i loro figli riescano a frequentarli”.

I centri estivi saranno attivi da questo mese e sino alla fine di agosto e, in alcuni casi, anche la prima settimana di settembre. I posti disponibili sono 500 per i bambini da 3 ai 5 anni, 450 per bambini da 6 a 11 anni e 300 per i ragazzi da 12 a 17 anni. Numerose e variegate le offerte educative, in base anche della fascia di età. Vi saranno attività ad alto impatto educativo e sociale e/o con finalità di ricreazione, socializzazione e potenziamento delle conoscenze pregresse.

Il primo passo compiuto dall’Amministrazione è stato quello di raccogliere le adesioni di realtà che gestiscono centri estivi disponibili a collaborare con il Comune che si è impegnato ad erogare un contributo economico a parziale copertura della quota di frequenza settimanale. Requisito indispensabile per accedere al contributo è la residenza nel Comune di Cremona e un ISEE non superiore a 25.000,00 Euro. Il contributo servirà ad abbattere la retta di frequenza settimanale da un 20% fino al 60%.
Ad oggi hanno hanno dato la loro disponibilità l’Azienda Agricola Maghenzani, l’ASD Flora e la Cooperativa Sol.Co. E’ comunque prevista la possibilità di presentare domanda di adesione all’avviso pubblico del Comune fino al 31 agosto.

Altre attività previste dal Comune per l’estate sono dedicate ai bambini fino a 3 anni, già iscritti ai nidi comunali: saranno infatti attivati i centri estivi al nido “Lancetti” e al nido “Navaroli” dal 5 luglio al 30 luglio.

Quest’anno inoltre, grazie a contributi diretti del Ministero dell’Istruzione nell’ambito del Piano Scuola Estate 2021, alcune scuole del territorio organizzeranno attività estive gratuite rivolte ai propri alunni, finalizzate soprattutto al potenziamento disciplinare e relazionale. Fino al 26 giugno l’Istituto Comprensivo Uno, al mattino, realizza laboratori finalizzati alla socializzazione e all’integrazione attraverso attività di recupero scolastico, relazionali, sportive, di lettura animata, pratica musicale, attività espressive/artistiche ed attività in ambito STEM (scienza, tecnologia, ingegneria, matematica).

L’Istituto Comprensivo Cremona Cinque, nelle scuole primarie Manzoni e Stradivari, organizza due settimane di attività estiva con atelier artistici e musicali, laboratori di educazione motoria con specialisti del Coni e delle società sportive professionali, corsi di lingua inglese, in particolare conversazione, laboratori di logica e STEM. La scuola a tutt’oggi ha coinvolto oltre 200 famiglie che hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa.

Le scuole secondarie di primo grado “M.G.Vida” (Istituto Comprensivo Tre) e “A.Campi” (Istituto Comprensivo Uno) insieme a “BeMyMusic” (startup culturale digitale di Cremona) propongono Summer Music Twinning: il progetto prevede la realizzazione di una masterclass di approfondimento orchestrale che si svolgerà in presenza nel rispetto delle vigenti misure anti Covid. Saranno coinvolti docenti di strumento provenienti dall’estero e dalle realtà formative locali, compresi i docenti delle stesse scuole coinvolte nel progetto. Lo stage si svolgerà da giovedì 1° luglio a venerdì 9 luglio. Al mattino sono previste lezioni teoriche a piccoli gruppi, il pomeriggio attività di musica d’insieme. Al termine del percorso è previsto un concerto finale.

L’istituto Comprensivo Cremona Due organizzerà nella scuola secondaria di primo grado “Virgilio” attività per il rinforzo e il potenziamento delle competenze disciplinari da questo mese sino ad agosto attraverso laboratori di matematica, musica, scacchi, arte, teatro, moda e design. Anche alle scuole primarie Bissolati e Monteverdi saranno attivate azioni di recupero e rinforzo delle competenze disciplinari, adattate alle classi di provenienza degli alunni, nella prima parte della mattinata ed attività laboratoriali nella seconda, in modo da favorire il recupero della socialità in parte perduta durante l’anno scolastico a causa dell’emergenza sanitaria. Si tratta in particolare di laboratori di lettura e scrittura creativa, lettura di alcuni capitoli dei libri della saga di Harry Potter, su cui verterà una trasposizione teatrale, esercizi basati su un rinforzo del calcolo scritto e mentale, soluzione di situazioni problematiche concrete che scaturiscono da diversi contesti quotidiani, integrando anche l’aspetto ludico, giochi per consolidare il calcolo mentale.

La proposta estiva dei GREST degli Oratori cittadini torna per il 2021 ad essere più capillare ed articolata. Il periodo di attivazione è quello consueto, a scavalco tra giugno e luglio. Gli Oratori che si sono attivati per proposte indirizzate a ragazzi e bambini sono Cristo Re, S. Ambrogio, Beata Vergine, Cambonino, Boschetto, Cavatigozzi, S.Ilario-S.Agata-S.Agostino, S. Michele, S. Abbondio, S.Imerio-S.Pietro, S.Francesco-S.Bernardo, S.Antonio Maria Zaccaria. Le proposte coprono gran parte della giornata, da lunedì a venerdì, articolate per elementari e medie con l’ausilio di adulti e adolescenti come figure di coordinamento e animazione. Tutte sono accomunate da un tema condiviso: Hurrà, giocheranno sulle sue piazze, un’occasione preziosa per porre al centro la socialità dei ragazzi e la preziosità di esperienze (giochi, laboratori, visite, momenti di riflessione, teatro) secondo il metodo oratoriano dell’animazione.

© Riproduzione riservata
Commenti