Cronaca
Commenta

Codogno, focolaio dopo una
festa: 3 positivi a Pizzighettone

Il loclae di Codogno (foto Sessa)

Una festa, a fine giugno, al Koral Beach di Codogno, nel basso lodigiano all’origine di un focolaio Covid tra ragazzi. 11 i positivi al Covid, due dei quali con variante Delta, e di questi, tre accertati anche in provincia di Cremona, in particolar modo a Pizzighettone. Per loro e per gli altri sei giovani si è in attesa degli esiti del sequenziamento.

Ora si cercano i contatti. In questo senso, una nota di Ats Città Metropolitana di Milano (che sta gestendo il focolaio) è chiara: “E’ importante che tutti coloro che hanno avuto accesso al locale Koral – Beach Club di Codogno nella serata del 26 giugno, o che hanno sostato in prossimità dell’ingresso, si sottopongano a tampone per la ricerca del virus Sars -Cov-2-. A tal fine è possibile recarsi in uno dei punti tampone regionali, senza appuntamento e specificando la frequentazione del locale nella data indicata. Si sottolinea la necessità di sottoporsi al test a tutela della salute individuale e collettiva, tenuto conto anche dell’elevata contagiosità della variante individuata”.

Il sindaco di Pizzighettone Luca Moggi, spiega: “In seguito alla segnalazione di un genitore mi sono sentito di intervenire già in tempi non sospetti cercando di indagare e capire. E’ importante sensibilizzare le famiglie e i ragazzi stessi. Lavorando nella scuola sono consapevole che il rischio zero non ci sia, ma è molto importare avanti i piccoli gruppi e stimolare un tracciamento dei contatti per permettere alle autorità di intervenire”.

“Norme troppo restrittive – ha concluso – non vanno bene, l’economia e il mondo in generale non possono fermarsi, ma dobbiamo imparare a convivere ancora per un po’ con questo tipo di situazione: non siamo fuori pericolo, per cui faccio un appello a rispettare tutte le prescrizioni e ad adottare comportamenti responsabili anche durante l’estate”.

© Riproduzione riservata
Commenti