Cronaca
Commenta

Referendum: Scandolara e Olmeneta
dicono no, salta la fusione Oglio Ciria

Con il voto contrario dei residenti di Scandolara Ripa d’Oglio e Olmeneta, i due comuni più piccoli, dove i no hanno più che doppiato i sì, naufraga la fusione tra i 4 comuni che oggi sono andati al referendum. Serviva infatti l’unanimità per portare avanti il progetto che avrebbe fatto nascere il comune di Oglio Ciria.

Questo il verdetto delle urne poco dopo le 22 di domenica, ora di chiusura dei seggi.

A Scandolara sono 73 i voti a favore contro i 153 contrari, oltre a due schede bianche e una nulla. I sì si fermano al 31,9%. Anche a Olmeneta prevale il no: 308 voti, il 73,3%, contro solo 112 sì.

Diverso il risultato nei due comuni maggiori. A Corte de Frati i sì al progetto superano l’80% con 374 voti a favore, 88 contrari e 3 schede bianche. I votanti sono stati 465 su 1189 aventi diritto (compresi gli italiani all’estero).

Da ultimo il risultato di Grontardo: 308 voti a favore e 168 contrari, con 4 schede bianche. gbiagi

 

© Riproduzione riservata
Commenti