Politica
Commenta

Lgh-A2A, eventuali responsabilità
su chi ha votato delibera

Prima dell’inizio del Consiglio comunale in programma lunedì pomeriggio, il sindaco Gianluca Galimberti, insieme al segretario Gabriella Di Gerolamo, ha incontrato i capigruppo, confermando la richiesta di documenti sulla fusione Lgh-A2a pervenuta dalla Corte dei Conti.

Una richiesta che riguarda tutto quanto prodotto dal 2015 a oggi, che comprende anche i nomi dei consiglieri che hanno votato le varie delibere. All’esame della Procura generale c’è infatti la delibera che detta l’atto di indirizzo sulla partnership, quindi un atto consigliare. Per questo motivo eventuali responsabilità ricadrebbero direttamente sui consiglieri che hanno votato il documento.

La Pec, proveniente dagli uffici dlla Corte dei Conti, è arrivata l’11 novembre in Comune, e entro questa settimana dovranno essere inviati tutti i documenti richiesti. Un atto dovuto, come ha specificato anche il sindaco, anche alla luce dei pronunciamenti dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, del Tar Lombardia e del Consiglio di Stato.

© Riproduzione riservata
Commenti