Politica
Commenta

Accertamenti Corte Conti, M5S:
"Nostro esposto agevolerà procura"

“L’azione della Procura generale della Corte dei conti, che avrebbe chiesto su impulso della Guardia di Finanza all’Amministrazione del Comune di Cremona chiarimenti circa il percorso per la fusione tra Linea Group (Lgh) e il colosso milanese A2A, è solamente l’ultimo capitolo del libro degli orrori e delle anomalie aperto dalle nostre segnalazioni a cui ANAC ha poi dato conferma. La richiesta di chiarimenti, da parte della Corte dei Conti, conferma ancora una volta le opacità celate nei risvolti di questa operazione di vendita di asset pubblici”, afferma Marco Degli Angeli, consigliere regionale del Movimento Cinque Stelle.

“Il nostro esposto, che sarà depositato nei prossimi giorni, va esattamente nella direzione di agevolare la Corte dei Conti nella ricostruzione di eventuali responsabilità da parte di Consiglio di Amministrazione e pubblici amministratori. In questi mesi abbiamo raccolto delibere, dichiarazioni, atti prodotti e non prodotti dalle varie amministrazioni comunali. Un lavoro enorme che ha riguardato le province di Cremona, Pavia, Lodi e Brescia. A Cremona, in particolare, ritengo che in seguito alla verifica su ex partecipate AEM sia opportuno un interessamento della Corte dei conti anche per l’altra società del territorio cremasco, ovvero SCRP, così come per la lodigiana ASTEM.

Anche in quest’ottica il materiale raccolto all’interno del nostro esposto potrà essere decisivo. Tutto materiale che metteremo a disposizione della Corte dei conti al fine di agevolarla nella ricostruzione dei fatti e nella necessità di chiarezza che dobbiamo ai cittadini”.

© Riproduzione riservata
Commenti