Economia
Commenta

Cassa integrazione, in novembre
nuovo calo di domanda a Cremona

La richiesta di ammortizzatori sociali da parte delle imprese cremonesi sta tornando sui livelli degli anni precedenti la crisi pandemica

Nel mese di novembre 2021 sono state richieste dalle imprese della provincia di Cremona 104.604 ore di cassa integrazione. Un segnale positivo che conferma il trend del mese precedente, con un ulteriore ribasso della domanda: in ottobre, infatti, le aziende cremonesi avevano chiesto all’Inps l’autorizzazione per 162.705 ore di cassa integrazione (la variazione congiunturale è quindi pari a -37,6%). Il dato di novembre risulta in netto calo rispetto a settembre (543.064 ore) ed agosto (503.661) e soprattutto nel confronto con lo stesso mese del 2020, quando furono autorizzate 1.327.732 ore (la variazione tendenziale è quindi pari a -92,13%).

La domanda di ammortizzatori sociali risulta quindi in contrazione dopo l’exploit del 2020 e della prima parte del 2021, anche se è ancora superiore rispetto agli anni che hanno preceduto la crisi pandemica. Nel mese di novembre del 2019, infatti, in provincia di Cremona furono richieste 52.426 ore, mentre 59.961 ore erano state autorizzate nello stesso mese del 2018.

Il dato cremonese rispecchia l’andamento nazionale. Le ore di cig ordinaria autorizzate a novembre 2021 sono state infatti in Italia 25,4 milioni, con una variazione congiunturale pari a -25% rispetto a ottobre, nel corso del quale sono state autorizzate 33,8 milioni di ore. A novembre 2020 le ore autorizzate erano state 173,3 milioni (-85,4% la variazione tendenziale). g.lo.

© Riproduzione riservata
Commenti