Cronaca
Commenta

Garavaglia: "Tamoil pronta
a investire per nuovi impianti"

Tamoil potrebbe tornare ad investire sul territorio cremonese. Lo ha annunciato il responsabile dell’impianto, Enrico Garavaglia, durante l’Osservatorio dedicato alle attività della raffineria. Nuovi investimenti che si muoverebbero nell’ottica della riconversione ecologica, su tre fronti: il settore fotovoltaico, quello dei biocomponenti, e la conversione di materiali plastici in combustibili derivati dal carbonio. Un piano di investimento che, se il sito risulterà compatibile, potrebbe vedere proprio Cremona al centro.

“Il sito è oggi operativo e risulta ancora importante nelle strategie del gruppo, in quanto è un hub che contiene 380mila m cubi di prodotto a stoccaggio” ha spiegato Garavaglia. “Riforniamo tutte le principali compagnie petrolifere italiane, e negli ultimi anni non è solo in utilizzo a Tamoil, ma anche per l’Organismo centrale delle scorte italiane: un ente che opera allo scopo di mantenere le scorte strategiche in vari siti in tutta Italia. e che occupa un terzo del nostro deposito”.

Insomma, la voglia di lavorare a Cremona non manca, come ha testimoniato anche il programma di rinnovamento dei serbatoi da poco terminato. Ma si guarda anche avanti: “Abbiam0o una visione di investimenti e nuovi impianti” continua Garavaglia. “Siamo nel mezzo della transizione ecologica e stiamo valutando varie iniziative anche nel sito di Cremona, che potrebbe essere in competizione per questo tipo di interventi, se ve ne saranno le condizioni”.

LaBos

© Riproduzione riservata
Commenti