Sport
Commenta

Alvini: "Vogliamo alimentare un
sogno: a Firenze con le nostre idee"

Assenti Castagnetti, Valeri e Lochoshvili

Alla vigilia dell’atteso debutto in campionato, Massimiliano Alvini ha parlato in conferenza stampa. “E’ sempre bello, affascinante anche se per noi è una costruzione completamente nuova e ne siamo consapevoli”, ha esordito l’allenatore della Cremonese.

“Si respira aria di grande attesa – ha aggiunto -, l’aria della prima, di tornare in serie A dopo tantissimi anni. Sono emozioni belle ed è bello arrivarci così. Lascia un lato sentimentale dentro. Vogliamo alimentare un sogno, tutti quanti: squadra società tifosi. C’è la voglia di voler continuare questo viaggio anche per gli ultimi arrivati: ci sono gioia e passione”.

Il tecnico, toscano di Fucecchio, provincia di Firenze, sottolinea: “Non so se dormirò stanotte, è giusto così. Mi emozionerò. Mi piace questo e voglio vivere questi momenti così. Non dormo mai perché si pensa sempre a studiare, a imparare la lingua più velocemente per comunicare con i giocatori. Sono grato. Mi sento fucecchiese e giocare nel capoluogo di provincia sarà un grandissimo piacere. Di fronte avremo un pubblico passionale. Personalmente è una grande soddisfazione e lo deve essere per tutti giocare domani al Franchi”.

Sul fronte formazione, out Castagnetti (trauma vertebrale) e Valeri (affaticamento), oltre a Lochoshvili (in attesa del visto), ma ci sarà Ascacibar. Potrebbe, in ogni caso, già essere il turno di vedere gli ultimissimi arrivati: “Le assenze peseranno perché coi nuovi dobbiamo lavorare di più. Dal punto di vista tattico possiamo vedere una Cremonese diversa dall’ultimo periodo. Siamo una squadra in costruzione”.

“La squadra ha lavorato forte, ringrazio per l’impegno e l’atteggiamento. Aspettative e conseguenze sono i due killer di chi fa questo lavoro, ma si scende sempre in campo per essere la Cremonese. Mi aspetto una gara difficile , c’è grande rispetto per la Fiorentina ma in scenderemo in campo con le nostre idee e i nostri punti di forza”.

© Riproduzione riservata
Commenti