Cronaca
Commenta

Violenze sessuali e maltrattamenti
Asst: in 8 mesi 71 segnalazioni

La violenza sulle donne è un fenomeno trasversale che può colpire donne di ogni condizione culturale o sociale, non circoscrivibile in precisi contesti socioeconomici. Tuttora sottostimato dai dati amministrativi e giudiziari, il fenomeno resta in gran parte sommerso per l’estrema difficoltà di far emergere comportamenti violenti e abusanti che maturano in contesti relazionali familiari e/o di coppia ancora oggi considerati attinenti alla sfera privata.

Si tratta di un fenomeno alquanto complesso le cui manifestazioni sono varie: violenza fisica, psicologica, sessuale ed economica, ma che solo negli ultimi anni ha visto sviluppare un movimento interventista sia da parte di istituzioni pubbliche che del settore privato e del terzo settore.

Nel 2021 ad Asst Cremona sono state segnalate 7 violenze sessuali e 93 episodi di maltrattamento. Quest’anno, solo nei primi otto mesi, sono state raccolte 71 segnalazioni, di cui 4 casi di violenza sessuale (alla metà era associato il reato di sequestro di persona) e 67 di maltrattamento. Sul totale degli eventi del 2022, il Servizio Sociale Aziendale è stato attivato oltre 20 volte; in 50 casi è stata presentata denuncia all’autorità giudiziaria.

Ad un numero molto facile da ricordare, il 1522, rispondono operatori specializzati che forniscono alle vittime un sostegno psicologico e giuridico, nonché l’indicazione di strutture pubbliche e private presenti sul territorio a cui è possibile rivolgersi. Il servizio è multilingue ed è attivo 24 ore su 24 per 365 giorni l’anno. L’anonimato è garantito.

L’Asst di Cremona rilancia anche quest’anno la campagna di sensibilizzazione “Il 25 novembre basta un segno”, invitando tutti i dipendenti dell’Azienda e chiunque voglia aderire all’iniziativa a disegnare sulla propria mascherina una linea rossa, come segno simbolico e solidale verso le vittime di abusi.

© Riproduzione riservata
Commenti