Cronaca
Commenta

Nuova oasi felina, approvato
il progetto esecutivo

La nuova oasi felina si avvia a diventare realtà. La Giunta comunale, su proposta dell’assessora all’Ambiente Simona Pasquali, ha infatti approvato il progetto esecutivo per la realizzazione della struttura, che sarà collocata in via Brescia, all’altezza della bretella di raccordo con via Zaist, progettata per avere una capienza di 215 animali con superficie minima calpestabile per ogni animale di 10 mq. Quest’area verde alberata, di proprietà comunale, è già servita da strada, pista ciclabile, parcheggi, punti per l’allaccio alla rete dei pubblici servizi tecnologici.

Per la redazione del progetto esecutivo sono stati acquisiti i competenti pareri di ATS Val Padana che, nell’ambito del piano triennale randagismo 2021/2023, ha formalizzato il cofinanziamento di 20.400 Euro. Il costo dell’intervento, inserito nel Piano delle Opere Pubbliche, è di 325mila Euro. Con successiva determina dirigenziale verranno attivate le procedure necessarie per l’individuazione del soggetto attuatore.

L’area della nuova oasi felina sarà delimitata verso l’esterno da una recinzione antiscavalco e antifuga alta 2,50 metri, inoltre, la recinzione dei comparti infetti, nella parte bassa sarà fornita di pannelli in lamiera cieca preverniciata. La struttura sarà suddivisa in cinque comparti che ospiteranno gli animali e dotata di un’area attrezzata con moduli prefabbricati per i diversi servizi: ingresso, magazzino attrezzi e deposito cibo, ufficio con spogliatoio e bagno per il personale, accoglienza dei nuovi arrivi con piccola infermeria animali sani e locale destinato a gatte con gattini, ambulatorio/infermeria e ricovero dei felini ammalati.

I moduli saranno dotati degli impianti necessari, quali elettrico, illuminazione, idro sanitario, acqua calda sanitaria nei servizi igienici e all’esterno degli stessi per consentire, tra l’altro, il lavaggio del materiale utilizzato per i gatti. Alcuni ambienti, in base alle necessità, saranno dotati di impianti di climatizzazione estiva e invernale.

L’area esterna sarà dotata di illuminazione per consentire quando necessario l’accesso al personale in qualunque ora. Sono previste inoltre nuove piantumazioni in due zone che al momento non sono protette da quinte alberate: la prima si trova a nord, presso la rotonda che porta a “Cremona Solidale” con il relativo raccordo di accesso alla struttura, la seconda a sud, al termine dell’innesto della rampa che giunge da via Brescia con la tangenziale in direzione Milano. Nei comparti verranno messe a dimora nuovi alberi sempreverdi in modo da creare zone ombreggiate.

“L’individuazione dell’area ha tenuto conto di una serie di requisiti necessari per ospitare in via definitiva la colonia felina: il benessere degli animali, la possibilità di essere agevolmente raggiungibile anche con mobilità sostenibile, essere già urbanizzata e dotata di allacci ai pubblici servizi, disporre di parcheggi, area verde dotata di alberature per garantire nel periodo estivo una mitigazione delle temperature, un’ampiezza che possa consentire eventualmente visite didattiche aperte alla cittadinanza e scolaresche. Con l’approvazione del progetto esecutivo possiamo finalmente procedere alla realizzazione della struttura, che dopo oltre 30 anni risolverà la situazione della colonia felina di via Bissolati”, dichiara l’assessora Simona Pasquali.

© Riproduzione riservata
Commenti