Commenta

Pd: Troppi parcheggi a pagamento vuoti, ristabilire equilibrio tra parcheggi dei residenti, liberi e a rotazione

parcheggi_blu

Dal parcheggio “Novo” in via S.Maria in Betlem a quelli di Viale Trento Trieste, i nuovi parcheggi a pagamento istituiti dalla giunta Perri risultano completamente  sottoutililzzati. Dopo la decisione di trasformare più di ottocento posti macchina da gratis a pagamento il Pd vede la necessità di ristabilire un equilibrio  tra parcheggi per residenti, parcheggi a rotazione e parcheggi liberi. In particolare sul parcheggio  di via  S. Maria in Betlem, il parcheggio “Novo”  è stata depositata un’ interrogazione da parte del consigliere Alessia Manfredini,  per  capire l’effettivo  utilizzo e l’orientamento della giunta  e sapere:
-l’indice di rotazione del parcheggio,
-il numero medio giornaliero e notturno,
-se nel riordino del piano della sosta e della mobilità non prevede di restituire la possibilità della sosta gratuita
-quali azioni il Comune intende attivare per favorire i residenti che  abitano nelle vie Manini, Via XI Febbraio, Fabbrica del vetro Vecchia

 

TESTO INTERROGAZIONE

Premesso che

Il parcheggio in via S. Maria in Betlem (Quartier Novo) è strategico per la sosta delle auto in centro storico (distanza pari 0.9 km)

In passato era un parcheggio libero  e molto utilizzato dai residenti

Considerato che
Il Comune di Cremona, di comune accordo con Aem, ha deciso con delibera n°   16 del 27 gennaio 2011 “modifica della deliberazione di giunta comunale n.187 del 20 ottobre 2010 relativa alle aree a pagamento gestite da Aem Cremona Spa” di istituire tantissime nuove aree di sosta a pagamento tra cui il parcheggio in sede propria, denominato “quartiere novo” di via Santa Maria in Betlem civ 5/a (n.45 posti )

Tale parcheggio è costituito da 30 posti gratuiti e da 45 posti  a pagamento (tariffa zona 3), con tariffa oraria pari a 1.00 euro all’ora dal lunedi al sabato dalle 8.30-13.00/15.00-19.00.

Rilevato che

Il parcheggio da quando è diventato a pagamento è decisamente sottoutilizzato

s’interroga l’Assessore per sapere

-l’indice di rotazione del parcheggio

-il numero medio giornaliero e notturno

-se nel riordino del piano della sosta e della mobilità non prevede di restituire la possibilità della sosta gratuita

-quali azioni il Comune intende attivare per favorire i residenti che  abitano nelle vie Manini, Via XI Febbraio, Fabbrica del vetro Vecchia

 

Alessia Manfredini

 

© Riproduzione riservata
Commenti