2 Commenti

“Porta Mosa, fermare il degrado” Mozione di Schifano (Idv) a tutela delle mura

porta-mosa

Il Comune intervenga sullo stato di degrado delle mura di Porta Mosa. A chiederlo, con una mozione depositata oggi, è il consigliere comunale dell’Italia dei Valori, Giancarlo Schifano. Tre i punti sui quali la mozione impegna il sindaco e la giunta. In primo luogo, “un intervento immediato e urgente per evitare il crollo di una parte delle mura in via Gaspare Pedone”. Si chiede poi di “rendere fruibile il giardino attraverso la sistemazione del vialetto perimetrale” e, infine, di “valorizzare lo storico parco attrezzandolo con delle adeguate panchine in legno e con dei giochi facilmente accessibili ai bambini”.

“Il parco dei bastioni di Porta Mosa – scrive Schifano nelle premesse – con le sue imponenti mura cinquecentesche di notevole prestigio storico è in piena decadenza a causa dell’assoluta incuria e abbandono  da parte dell’amministrazione Comunale; all’ingresso del giardino un cartello ricorda che si tratta di un giardino scolastico che comunque può essere utilizzato da tutta la cittadinanza”.

“La scuola dell’infanzia San Giorgio – annota poi il consigliere – non utilizza il suddetto giardino a causa delle sue pessime condizioni”, e “l’arredo interno al giardino presenta dei lastroni rotti e sporgenti, che possono costituire un pericolo costante per i bambini  e per le persone che decidono di incamminarsi nel viaggetto”.

Schifano ricorda infine che “nel 2004 l’assessore alle politiche ambientali aveva previsto un progetto di recupero e di riutilizzo di questa area verde particolarmente suggestiva” e che è “un atto doveroso sensibilizzare l’attuale maggioranza di centro-destra a recuperare una zona relegata all’oblio”.

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • La Sapièensa de Cremùna!

    A’ scultàa la gèent, se finìs a capìi nièent. Ad ascoltare tutti, si finisce per non capire più nulla. Meglio fare di testa propria. Evviva, consigliere Schifano, la vostra personale iniziativa “FINALMENTE” solleciterà l’Amministrazione Comunale ad agire. “Sii, con una….sveltina pulizia delle mura di Cremona”, come in precedenza operato dallAmministrazione Corada. Certo…pùtost de nièent l’è mèi pùtost! Povere vestigia d’un tempo ormai passato! I nostri Amministratori Pubblici (tutti, nehhh!) avrebbero bisogno di un corso accellerato di “Cultura applicata al buon senso per la conservazione del patrimonio storico, artistico ed urbanistico”. Vallo a dire al Charles Cementoso Malvezzi.

    giorgino

  • germana

    purtroppo sono poco in vista …… come la piazza/parcheggio di fronte alla ex SNUM con i contenitori traboccanti della raccolta differenziata che ti fanno sentire sporco solo a passarci di fianco …. ma forse è solo il condizionamento psicologico perchè ho saputo di recente che l’ AEM non è attrezzata per lavare questi contenitori….. ma questo è un altro capitolo …