Un commento

Qualità dell’aria, Pm10 da allarme Utile pioggia

inqu

La pioggia è probabilmente arrivata al momento più opportuno. Qualità dell’aria: sono davvero allarmanti i dati del particolato sottile Pm10 evidenziati oggi (media delle 24 ore precedenti) dalla centralina di via Fatebenefratelli. Dopo due giorni con valori oltre il livello di attenzione fissato a 50 microgrammi per metro cubo (mercoledì: 66 microgrammi; ieri: 67 microgrammi) la giornata di oggi ha fatto registrare un’impennata. Il livello di allarme (75 microgrammi per metro cubo) è stato ampiamente superato: Pm10 a 80 microgrammi. Attesa per i dati di domani. La pioggia dovrebbe aiutare ad un rientro in valori accettabili.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • INDIRIZZI OPERATIVI

    Indirizzi operativi per situazioni di emergenza per rischio idrogeologici e idraulico.
    In occasione dell’approssimarsi della stagione autunnale (è iniziata il 21 settembre, come ogni buon burocrate dovrebbe sapere, n.d.r.) ed in considerazione dei tragici eventi che hanno interessato nei giorni scorsi le province di La Spezia e Massa Carrara, il Prefetto, Tancredi Bruno di Clarafond, ha richiamato con apposita circolare l’attenzione dei Sindaci sulla necessità di adottare le misure cautelari necessarie per fronteggiare eventuali emergenze derivanti da condizioni climatiche avverse, sottolineando l’importanza dell’attività di prevenzione come principale rimedio per contenere i danni derivanti da avversità atmosferiche. In particolare i rappresentanti degli enti locali sono stati invitati etc etc, immaginate a cosa e se non lo immaginate, cari lettori, andate a leggere il sito della Prefettura etc etc.
    Fossi un sindaco del cremonese, preso dalla disperazione, mi augurerei le “condizioni climatiche avverse”, piuttosto di un discorsetto, anche solo di mezz’ora, sullo stile del comunicato stampa di sopra…..

    Cremona 05 11 2011 http://www.flaminiocozzaglio.info